Il sindachello. Chi sarà il candidato a sindaco?

La politica a Ficarazzi si prepara ad affrontare la prossima campagna elettorale. Il sindaco uscente Pino Cannizzaro ha svolto due mandati elettorali e non potrà presentarsi alle prossime elezioni. Quindi i nostri cittadini non potranno giudicare il suo operato. Saranno altri, quindi, a cercarne di prendere il posto tra vecchie leve della politica, nuovi ingressi e nuovi personaggi che sono figli politici e non, di uomini vissuti. Limitando la nostra considerazione sui candidati a sindaco e non anche su quelli al consiglio, vediamo chi potrebbero ambire alla massima carica cittadina.

In pool position certamente l’avvocato Paolo Francesco Martorana. E’ cresciuto tantissimo politicamente ed i numeri fino ad ora gli hanno dato sempre ragione. Al suo fianco l’ex consigliere provinciale Salvatore Licciardi. Politicamente i due sono uomini di destra transitati nel Pdl dopo la fusione con Alleanza Nazionale. A sostenere la candidatura di Paolo Martorana molti consiglieri comunali ed assessori attuali ma anche molta gente della società civile.

Altro candidato di sicuro spessore è Pino Macchiarella, già sindaco di Ficarazzi e personaggio politico molto preparato. Non entrando nei particolari del suo periodo da sindaco certamente è da considerare che la sua giunta è stata azzerata da un decreto per condizionamento mafioso, insieme alla vicina Bagheria, con un decreto del ministro Jervolino. In quella giunta l’attuale sindaco, Pino Cannizzaro, svolgeva le funzioni di vicesindaco.

Papabile candidato a sindaco per il centro sinistra è il consigliere comunale Giuseppe Lanza, esponente dell’UDC. Un giovane ficarazzoto alla sua prima esperienza da consigliere di opposizione ma che si è dimostrato preparato politicamente. Laureato in Economia e Commercio potrebbe essere il candidato del centro sinistra appoggiato dal PD e dalla Margherita, anche se nulla è certo. Di sicuro il centro sinistra dovrà discutere al suo interno della situazione politica e presentarsi al cittadino con un candidato forte e preparate. Giuseppe Lanza potrebbe ricoprire questo ruolo di leadership all’interno del centrosinistra.

Altro candidato a Sindaco è l’attuale Presidente del Consiglio comunale Ino Trizzino. La sua candidatura ufficiale è arrivata con un articolo intervista su un mensile locale e dal suo gruppo politico “Libertà di Scelta”. Un gruppo civico formato da vecchie guardie e da nuovi “politici” che tenta di ricucire lo strappo tra la politica classica e la gente. Di certo Ino Trizzino è un veterano ed ha ricoperto i ruoli di assessore anche nella giunta Cannizzaro. Memorabile la sua lettera contro l’attuale sindaco in cui lo accusava apertamente per poi qualche mese dopo rientravi in giunta come assessore. Diciamo che se il gruppo “Libertà di scelta” vuole fare del nome un motto dovrebbe far capire meglio le intenzioni del gruppo e le persone che si prefiggono di raggiungere l’obiettivo.

Outsider dei candidati e veramente elemento estraneo alla politica potrebbe essere Luca Cuccio. La sua candidatura è al momento solo una idea, lanciata anche su Facebook, ma potrebbe essere un’iniziativa lodevole se riescono a creare un gruppo politico che attinge dal sociale. La strada è dura ed il voto libero come le candidature. Tutto a vantaggio della democrazia.
A scegliere saranno i cittadini e speriamo che lo possano fare liberamente senza vincoli di parentela o di promesse. Le prossime elezioni di maggio eleggeranno il nuovo sindaco, certamente in rottura con l’attuale. Il nuovo dovrà affrontare problematiche di difficile risoluzione in un brutto periodo di crisi che farà sentire gli effetti per alcuni anni.

Aggiornamenti: Ho dovuto modificare l’articolo dopo che su facebook sono piovuti i primi commenti all’articolo. Il comune di Ficarazzi sotto la guida di Pino Macchiarella non fu sciolto per “infiltrazioni mafiose” ma per “condizionamento mafioso”.

Nel sondaggio sui candidati non ho considerato l’ordinamento alfabetico.

2 pensieri riguardo “Il sindachello. Chi sarà il candidato a sindaco?

  • 16 Settembre 2011 in 20:14
    Permalink

    Questo e’ un articolo chiaramente di parte e ve lo dimostro: 1) L’avv. Paolo Martorana non e’ scevro di responsabilta’ di quanto accaduto da 10 anni a questa parte avendo rivestito ruoli di primo piano nella giunta Cannizzaro (Vice Sindaco Assessore varie volte e Presidente del Consiglio Comunale) Questo volere accostare la figura del Sinda co alla mia persona e’ strumentale essendo stato mio Vice Sindaco negli anni antecedenti a queste due ultime legislature. Da quando e’ stato eletto Sindaco Cannizzaro io non ho avuto alcun ruolo ne politico ne amm.vo. 2) La considerazione che lei fa che la mia Giunta sia stata azzerata per “infiltrazione mafiosa” e’ un falso si vede che lei non ha mai letto il decreto di scioglimento. Nel decreto si parla di “condizionamento mafioso” e c’e’ una bella differenza e i fatti ultimi ne stanno rivelando i veri retroscena (vedi pentito Lo Verso). La verita’ e’ che siamo stati sciolti non dallo stato ma dalla mafia infiltrata presso gli organi dello stato grazie a qualche funzionario infedele che ha scritto il falso. Spero tanto che quanto prima venga fuori tutta la verita’ che oltre a penalizzare chi vi scrive alla luce dei fatti ha penalizzato l’intero paese e i suoi cittadini. Pertanto la prego di rettificare l’articolo in questa parte almeno.

  • 17 Settembre 2011 in 20:50
    Permalink

    Non so chi scrive e dico che sarebbe opportuno firmare i propri articoli, prendo atto del fatto che in questo articolo non si fa giornalismo ma soltanto propaganda per Paolo Martorana, noto con sommo dispiacere che a parte la valutazione su chi è vicino L’Avvocato non si dice altro, come ad esempio che fino a ieri era assessore di questa amministrazione che è stato fino all’altro ieri il “delfino” di Pino Cannizzaro. A parte sparare a zero su gli altri candidati non ritengo idonee ne tantomeno veritiere le valutazioni riportate da Ficarazzi.eu e preciso che il Comitato civico “Libertà di scelta”, come dite voi cittadini e non politici ha scelto il proprio candidato a sindaco già da circa due anni e mezzo e già da allora Ino Trizzino è apertamente contro questa Amministrazione e il suo operato, sottolineo che sia Paolo Martorana sia Giuseppe Lanza, ormai apertamente candidato del sindaco rappresentano la continuità amministrativa, Libertà di Scelta e tutti i cittadini che hanno aderito sostengono e continuano a sostenere la candidatura di Ino Trizzno in chiara e aperta alternativa a questa amministrazione che solo danni ha fatto fino ad oggi un esempio su tutti C.O.I.N.R.E.S. a buon intenditor poche parole. Il presidente del Comitato civico “Libertà di Scelta” Tony Miosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*