A Ficarazzi (CT) la sagra dell’Arancino

La simbiosi fra gastronomia tipicamente siciliana, musica, folklore sono la componente fondamentale per la realizzazione di una delle più importante manifestazioni dell’hinterland catanese: la Sagra dell’Arancino.
La sagra dell’arancino, giunta alla sua decima edizione è ormai uno degli appuntamenti più attesi nelle agende gastronomiche nazionali. Sono infatti numerose le testate giornalistiche che, più o meno in rilievo, hanno menzionato e trattato della manifestazione, basti ricordare l’Espresso, il giornale della compagnia aerea Wind Jet, Giornale di Sicilia, La Sicilia e moltissime altre.
La decima sagra dell’arancino, ha destato l’interesse anche del palinsesto Rai. Il programma televisivo in onda su Rai 1 dalle 14 alle 16, “Festa Italiana” ha dedicato interamente un servizio (22.09.08) inerente la manifestazione e le peculiarità del nostro Comune: dalle protagoniste della “Terra Trema” di Luchino Visconti ai mestieri caratteristici, dal nostro splendido balcone su Aci all’arancino da record, che ci ha reso celebri a livello mondiale.
Durante la settima edizione della Sagra dell’Arancino importante è anche stata la riproposizione dell’Arancino più grande del mondo, circa 12 kg di bontà offerti ai visitatori.
La presenza del record all’interno del celeberrimo “libro blu” dei Guinnes dei primati mondiali, è stato quindi riconfermato per il secondo anno consecutivo.
L’intrattenimento durante la Sagra è una delle note più importanti, e i volontari dell’associazione culturale “l’isola che non c’è” , dedicano particolare attenzione agli ospiti, affinché possa essere offerto un servizio sempre nuovo e divertente ai fruitori-visitatori.

Questo avviene a Ficarazzi, frazione di Acicastello, in provincia di Catania. Noi avevamo la Sagra dello Sfincione durato un paio di anno. Qualcuno ha più notizia di questa sagra?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*