Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Addio Sara, riposa in pace

senaitQuesta mattina la volevo dedicare ad un articolo sulla legalità. Perchè a Ficarazzi sembri passi il principio che la legalità non comprenda le piccole cose, le “minchiate”. Tutto è lecito se il fatto è di per sè lieve. Quindi la parola legalità serve solo per le grandi cose tipo alla Borsellino e Falcone che morirono per la legalità. Infatti sul territorio abbiamo una stele che ricorda la morte di Borsellino e domani ne metteremo una per ricordare quella di Falcone, morti per la legalità, quella alta, vera.

Volevo scrivere, invece, che la legalità è educazione civica. Il rispetto anche delle regole più semplici applicate al privato come al pubblico. Il rispetto del codice della strada, il rispetto per la natura e l’ambiente e, nella pubblica amministrazione, la trasparenza nelle scelte e l’uguaglianza tra i cittadini.

Poi mi arriva un messaggio nel cellulare. Sara, una ragazza di trentasei anni di colore, è morta nel suo letto di ospedale. Una ragazza che esprimeva la sua vita con il sorriso e il suo aspetto. Un tifosa interista tanto conclamata da dipingersi le lunghe trecce di nero e azzurro.

Noi non comprendiamo il disegno divino che sta dietro ad ognuno. Abbiamo una fede su qualcosa che non vediamo. Crediamo senza vedere. Questa forza della fede ci consola quando arrivano queste “mazzate”. Un fulmine a ciel sereno direbbero gli antichi. Puoi piangere a singhiozzo, ma nulla cambia. Sara con la sua gentilezza e la sua bontà, ora sarà tra le braccia del Signore. Gli starà chiedendo perchè il fato le è stato cosi crudele ed il Signore gli saprà rispondere. Noi non lo sapremo mai.

Alla luce del mistero della vita ho messo da parte l’articolo sulla legalità perchè alla fine anche nei piccoli gesti quotidiani saremo giudicati da Dio, ci credi o no. Potrai fare il furbo e aiutare gli amici degli amici, ma alla fine il Signore legge nei nostri cuore e darà il conto l’ultimo giorno. Credi o non credi.

Sara riposa in pace. E forza Inter, anche se ti avrei preferito in rosanero. Lasci due piccoli e fragili creature su questa terra. Gli resteremo accanto e li aiuteremo. Perchè a consolarli non rimane che la preghiera. R.I.P.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*