Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Al Palasampognaro un incontro su Portieri e Preparatori atletici. Ed è polemica con Siamo Ficarazzi

Il 5 maggio al Palasampognaro di Ficarazzi ci sarà un incontro per parlare del lavoro dei preparatori atletici dei portieri e sul mondo del portiere.

L’incontro è organizzato da AIAC con Number Twelve che cura l’aspetto tecnico e clinico.

L‘ASD Ficarazzi Calcio a 5 sarà, ovviamente, la padrona di casa con i suoi ragazzi e bambini.

L’evento, però, ha provocato polemica con il gruppo Siamo Ficarazzi che chiede al Sindaco come si possano autorizzare incontri nella palestra che, secondo loro, non è idonea ad ospitare gare, eventi o allenamenti.

Siamo Ficarazzi, sui social, chiede se sono state verificate le condizioni dell’impianto e come mai i bambini della Scuola Tesauro ancora non la possono utilizzare.

Continua il gruppo con la considerazione che le assegnazioni sono scadute per tutti i beni, mentre la palestra rimane a disposizione delle associazioni sportive.

Ficarazzi, questo secondo me, ha delle società sportive che hanno dimostrato sul campo il loro valore sociale e umano. Lo sport è un motore della società e l’amministrazione deve fare tutto il necessario per garantire gli impianti e il loro utilizzo senza zone d’ombra.

Bisogna aiutare lo sport a crescere e ognuno deve fare la sua parte.

Per completezza abbiamo deciso di pubblicare il post di Siamo Ficarazzi e una nota che ci è pervenuta dalla stessa dopo la pubblicazione del nostro articolo.

Questo è quanto pubblicato sulla pagina Siamo Ficarazzi :

Ancora una volta sicuri di passare impuniti l’associazione A.S.D calcio a 5 organizza un evento in una struttura inagibile e senza norme di sicurezza, visto che i lavori per la messa in sicurezza dovevano essere eseguiti già dal novembre 2017 dall’associazione vincitrice del bando di assegnazione, dopo le nostre denunce dove chiedevamo la messa in sicurezza per permettere ai bambini dell’istituto Tesauro di accerdervi, dopo una relazione della quarta commissione dove anche la commissione paventava la mancanza dei requisiti come mai nessuno abbia provveduto a prendere provvedimenti. Ci chiediamo di chi sia la responsabilità di queste mancanze nei controlli e come mai non siano state restituite le chiavi il 6 novembre allo scadere naturale del bando di assegnazione, non permettendo un nuovo bando.

Abbiamo ricevuto una nota di SiAmo Ficarazzi che pubblichiamo integralmente:

Ficarazzi Notizie mi permetto di risponderle a nome del gruppo SiAmo Ficarazzi perché noi crediamo che chi faccia notizia lo debba fare in modo corretto cosa che lei sino ad oggi ha sempre fatto sapendo tenere un equilibrio, ecco perché tengo a precisare che noi non abbiamo nulla contro lo sport o le associazioni anzi ben vengano se hanno utilità sociale e sportive, quello che non tolleriamo sono gli abusi, quella struttura è stata assegnata con regolare bando e doveva essere utilizzata solo dopo la messa in sicurezza, messa in sicurezza che non è mai avvenuta e questa mancanza dei requisiti ha precluso l’utilizzo di tale struttura ai bambini dell’istituto scolastico Tesauro ma no alle associazioni che non lo hanno usato solo per sport ma anche con montaggio di piscine nel periodo estivo, nello stesso tempo a novembre sono scaduti i bandi e tutte le associazioni o quasi hanno riconsegnato le chiavi degli immobili a loro assegnato in attesa di nuovi bandi ,cosa che non può avvenire visto che alla riconsegna manca la palestra che viene utilizzata in modo abusivo da società che non rispettano non solo le regole, ma lo fanno sapendo di rimanere impunite, questo atteggiamento sta danneggiando le altre associazioni che con onesta hanno ottemperato a quando loro detto. Quello che ci chiediamo e le spese delle utenze, e i costi della messa in sicurezza saranno ancora una volta a carico dei cittadini oppure l’amministrazione gliele farà pagare, anche perché l’affidamento doveva essere fatto ad associazioni senza scopo di lucro, queste attività sportive sono senza scopo di lucro? Fanno sport a titolo gratuito per i bambini di Ficarazzi. Come già detto in passato siamo pronti ad un confronto pubblico con amministrazione ed associazioni sul come noi sogniamo la gestione dei beni pubblici e sugli egual diritti a tutte le associazioni e non solo a quelle amiche dell’amministrazione, perché per noi lo sport ed il sociale non ha colore politico.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*