Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Amaro esordio in coppa! Ficarazzi irriconoscibile!

pallavolo1Chi perde spiega – cita Velasco -! Il risultato è negativo! Non è mancato nulla! Il pubblico numeroso, l’attenzione della società e collaboratori a ricreare logisticamente quell’ordine perduto, la cura logistica ai dettagli esterni, l’allenatore paziente che aspetta solo che si giochi con cuore e determinazione senza guardare, al momento, al risultato! La risposta di molte ragazze, tuttavia, non è stata all’altezza della situazione!

L’intelligenza è una virtù! Un allenatore, ha il dovere e la capacità di saper guidare in modo responsabile e intelligente la propria squadra e le atlete! Di contro, le medesime, debbono saper ascoltare le direttive nei momenti cruciali in cui il risultato o la partita sottende equilibri tattici e psicologici precari e veloci a tradurre in prontezza esecutiva immediata le direttive avute. Questi sono gli atleti!

Orbene, non è giusto soprattutto quando è il tecnico che scrive ciò, ma non tutte le atlete sono state all’altezza della situazione e la gravità è determinata dal ripetuto atteggiamento palesato da sorrisi beffardi e molto indisponenti sull’errore ripetuto. Una vera atleta, abbassa gli occhi per l’errore e pronta traduce con determinazione e rabbia la propria rivalsa reagendo con intelligenza senza farsi dominare dagli istinti.

Detto ciò, l’allenatore ancora una volta, con alcune atlete con le quali non vuole più perdere tempo, invia gli ultimi segnali oltre il dovuto, ingoia il rospo amaro della sconfitta facendo scivolare – suo malgrado – sul proprio “impermeabile caratteriale” la pioggia e il momento negativo.

Adesso sta a chi sa percepire queste parole, aiutare le giovani e intelligenti Antonella Rosso, Giulia Marino e le altre giovanissime a crescere. La sintesi della partita è sintetizzata da Martina Cannizzaro, rimasta nel breve “briefing” con alcune atlete e l’allenatore ad analizzare la sconfitta ammettendo il “mea culpa” di non aver saputo insieme ad alcune compagne a tradurre le direttive di quel momento lasciando allo sbaraglio le altre!

L’allenatore, ieri sera, non ha trattenuto nessuno, attendendo taciti segnali dalle medesime sul soffermo e confronto! Non sempre si possono dare ordini! A volte certe cose bisogna percepirle anche se è …sabato sera!! E, pensare che, la squadra aveva ripreso 8 punti al primo set con grande determinazione perdendo con un Castellana motivatissimo con diverse atlete “over” della vicina Petralia e del buon lavoro ottenuto con la promozione l’anno scorso. Adesso si riprende coraggio e attenzione! Non è stato il vero Ficarazzi e le atlete lo sanno bene!

Articolo di Franco Comparetto

Un breve video sulla partita disputata:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*