Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Approvato il Bilancio di previsione 2013, il comunicato del Comune

paolo martorana fasciaIn sede consiliare del 18 dicembre 2013, l’amministrazione Martorana ha sottoposto al Consiglio Comunale l’approvazione del bilancio di previsione dell’anno 2013, che è stato votato dalla maggioranza consiliare, dopo un’attenta valutazione.  Secondo la relazione generale, stilata dall’amministrazione nella persona di Vincenzo Francesco
Paolo Tribuna, assessore alle finanze e tributi, l’amministrazione Martorana ha inteso tutelare la cittadinanza, garantendo loro i servizi essenziali e condizioni igienico-sanitarie soddisfacenti. In particolare, il documento finanziario dell’Ente ha cercato di tutelare le fasce più deboli della società, grazie all’operato dell’assessorato alle Politiche Sociali. Nello specifico, l’amministrazione si è attivata per ottenere un contributo regionale dell’assessorato regionale alla Famiglia e al Lavoro da disporre per i cantieri di servizi e pari a 150.000,00 euro.

Il bilancio di previsione ha accostato i servizi di tutela per le fasce più deboli a quelli a favore della legalità, come l’ottenimento di un finanziamento di 670.000,00 euro da parte del Piano Operativo Nazionale 2007/2013 del Ministero dell’Interno e volto alla ristrutturazione di un bene confiscato alla mafia sito in Viale Europa a Ficarazzi, che verrà destinato a centro diurno per immigrati.
Tuttavia, in sede consiliare è emerso l’impegno dell’amministrazione Martorana a garantire tutti i servizi comunali, malgrado abbia dovuto richiedere un prestito alla Cassa Depositi e prestiti per il pagamento di debiti pregressi degli esercizi finanziari 2011/2012, provvedendo a rinsavire le casse comunali e prepararle alla puntuale remunerazione della macchina amministrativa. Inoltre, sono stati accesi nuovi capitoli di bilancio per la ristrutturazione dell’impianto sportivo di calcetto comunale, grazie a un finanziamento stanziato dalla Regione Siciliana.
Con Deliberazione n.80 del 28 novembre 2013, immediatamente esecutiva, la Giunta ha deciso di confermare il mantenimento della TARSU, recependo la L. 124/2013, che permette agli Enti Locali di confermare lo stesso regime tariffario e tributario dell’anno 2012.

Nello specifico, l’amministrazione ha ritenuto opportuno l’aumento del Tributo al 30%, al fine di mantenere da un lato l’equilibrio di bilancio, dall’altro di assicurare la copertura integrale dei costi del servizio; tuttavia è necessario considerare che il 15% sull’aumento rappresenta la quota che lo Stato riscuote dall’Ente Locale.
Di contro, l’amministrazione ha inteso bocciare la TARES, le cui tariffe sarebbero lievitate in modo sproporzionato in quanto avrebbero tenuto conto non solo della componente rifiuti, che con la TARSU il contribuente paga in base alla planimetria della propria abitazione (mq), ma anche dei“servizi indivisibili” (manutenzione del verde o delle strade).
E’ stato assunto lo stesso modus operandi per l’IMU. Anche in questo caso, la giunta ha stabilito che le aliquote del 2012 si mantenessero nel 2013, concedendo ai proprietari di più immobili il comodato d’uso verso parenti in linea retta di primo grado e l’esenzione dal pagamento IMU per la rata di dicembre 2013.

Così come riferisce la relazione di bilancio previsionale, i provvedimenti tributari hanno tenuto conto delle difficoltà che quotidianamente il primo cittadino, avv. Paolo Francesco Martorana e la sua amministrazione raccolgono, cercando di gestire le risorse in modo oculato e garantire i servizi essenziali ai cittadini, specie quelli meno abbienti.

Maria Luisa Domino
Addetto Stampa
Comune di Ficarazzi

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*