Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Attenzione, quel “Giovanni Cicala” non sono io

Quel Giovanni Cicala non sono io, che lo sappiano tutti. Quando ha letto, su un quotidiano nazionale, che tra gli arrestati, per le estorsioni effettuate da alcune guardie forestali di Bagheria, c’era anche un uomo che portata il suo stesso nome e cognome è saltato sulla sedia sicuro che in paese tutti avrebbero pensato che si trattasse di lui.

Giovanni Cicala, ficarazzese “doc” (origine ficarazzese documentata) ha registrato inizialmente un attimo di smarrimento, il nome e cognome corrispondono al suo, ma ne è certo, non centra niente con la storia di estorsioni e quant’altro riportate sul giornale, “io ne sono certo”, avrà pensato, ma vallo a dire ai miei compaesani.

Difatti il Cicala arrestato è un quarantenne di Palermo, il nostro Cicala è un cinquantaquattrenne di Ficarazzi con tanto di “titolo di persona per bene”. Ha rivestito il ruolo di consigliere comunale ed assessore in diverse legislature, quindi molto conosciuto anche al di fuori della cerchia di conoscenze ed amicizie e, l’essere confuso con un altro “Cicala” che ha titoli molto meno nobiliari dei suoi, onestamente può dare molto fastidio.

Noi umili redattori del “Settimanale di Ficarazzi” diamo il nostro piccolo contributo ad un compaesano, ed amico, affermando con fermezza che “quel Giovanni Cicala” coinvolto nelle vicende giudiziarie relative ad estorsioni e reati vari non ha nulla a che vedere con il “nostro Giovanni Cicala” persona rispettabilissima e ligia al dovere a cui và tutta la nostra solidarietà, sia perchè la merita e sia perchè è anche un buon amico.

Articolo di Michele Manna

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*