Auguri di un Buon Natale…..

Il Santo Natale è la festa religiosa che ognuno di noi aspetta tutto l’anno. Il Natale si aspetta per tanti motivi. E’ la nascita di Gesù e ci sentiamo tutti più buoni. E se c’è veramente poco da ridere in questo periodo, ognuno di noi cerca di relegare i problemi in un angolino. Lo facciamo, forse, per i nostri figli o per coloro a cui teniamo tanto, forse per noi stessi. In fin dei conti regalare un sorriso costa poco o niente e riceverlo riscalda il cuore più di tante parole. Un paese che rimane vuoto e scarno gela il cuore.

La crisi c’è e si sente. Basta farsi un giro e vedere il portafogli. L’Italia ormai è sul lastrico. I ricchi sono sempre più ricchi e si lamentano ed i poveri si sono rassegnati da tempo. Non c’è più il ceto medio che è il più tartassato e la cui tredicesima vola via in tasse e balzelli. I pensionati devono campare altre tre o quattro familiari e quando uno di loro muore è lutto profondo, nel senso che oltre l’affetto va via, pure, la pensione. I politici hanno un mondo a sé e cercano di sollevare le sorti dicendo che in fondo al tunnel c’è la luce. Bella presa per il culo. Bravi. Però il Natale è bello perché, per fortuna, non è solo economico.

Il Natale è calore umano e voglia di stare insieme con chi si vuol bene e pregare in questo frangente è più facile, magari attorno al focolare. Il Corso presenta quelle lucine che di notte ricordano Dicembre. Sobrie e presenti. Sono sufficienti ad alimentare un sogno. Bisogna comprendere che dobbiamo ridurre le spese ed aumentare l’amore per il prossimo. Ci hanno inculcato con la pubblicità che il Natale è spendere e acquistare… fare shopping.

Ora necessità ritornare al Natale in casa… con poco. Solo gli affetti dei cari e qualche giocata a tombola dopo aver partecipato alla messa. Questo rappresentava anche il Presepe Vivente di Villa Merlo o il Presepe del Castello Giardina. Era un momento di incontro a buon mercato, quasi gratis. Sarà un Natale in famiglia. Ci dobbiamo volere tutti più bene e lasciare in un angolo i problemi. Ritorneranno a Gennaio e sogneremo nuovamente il Natale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*