Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Cartolina dal Giro d’Italia per Filippo Fiorelli. 11 Tappa Porto Sant’Elpidio-Rimini…

Pronti via ed è subito fuga dopo appena 20 km…ed è un sussulto… gioia ed emozione infinita…due ragazzi della Bardiani tra i 5 che tentano l’avventura…breve illusione…non è il nostro Filippo Fiorelli che dall’ex campione Cunego è dato favorito nella prevedibile volata sul lungomare di Rimini insieme a campioni del rango di Demare Sagan Viviani Cimolais Gaviria…ma i suoi compagni il debuttante Mazzucco e il siciliano Romano insieme al trentino Bais all’esperto Frapporti e il belga Armee’… i 5 resteranno in fuga fino alle porte di Rimini poi verranno mangiati uno alla volta dalla Balena del gruppo…

Giornata tranquilla e salite zero… da Macerata a Porto Recanati con la determinazione di Pozzovivo che tira come un ragazzino… si passa sotto Loreto con la sua splendida Basilica con il gruppo che controlla e i velocisti che aumentano il ritmo…

Ancona a -145 km Demare è davanti a Sagan…si contendono la maglia ciclamino… il Treno del Giro corre parallelo al litorale dove sfilano i corridori…a Giulianova i due ragazzi della Bardiani si muovono bene…riflessione…se c’era Filippo con loro forse sarebbe stata la giornata giusta…Marzocca e poi Senigaglia… la Rocca dei Malatesta sullo sfondo…Vendrame si ferma ma riprende subito…i 5 sempre in fuga passano da Fano a quasi +3 dal gruppo…

A -74 km Pesaro…e la lieve salita di Monte S.Bartolo…1° al GP della montagna è Baia 2° Mazzucco…la discesa è sicura…panoramica…a -54 km buca Pozzovivo a 70 km orari… Foder lo aiuta in un rapido recupero…

-46 km Misano Adriatico e poi Misano Monte qui il gigante belga Armee’ scappa con Bais che filano veloci…a Coriano tratto velocissimo in una rotonda una moto della corsa tampona Viviani…dolorante a una mano Elia perde quasi 1 minuto ma aiutato da tutto il gruppo della Cofidis recupera a Santo Arcangelo di Romagna…a S. Cristina Armee stacca Bais mentre i compagni di fuga sono stati ripresi dal gruppo…ma a 12 km da Rimini la Balena lo inghiotte come il belga a -6km dal traguardo…e tutto è apparecchiato per la volata sul lungomare di Rimini…

Sono 3 km di volata lunghissima…tra curve cittadine…tra due ali di folla…con il mare grigio sotto un sole pallido ravvivato dalla battaglia che si danno i velocisti con i gregari che gli spianano la strada…la Ineos con Ganna che si defila e così pure il gruppo maglia rosa che non vuole rischiare in quel mulinare di pedalate frenetiche…tra sgomitate e spallate…cambi di direzione…sterzate… è la dura vita degli uomini sprint e il nostro Filippo è lì…senza paura come un fuscello tra i giganti…ma regge il passo pesante di pistard e passisti che di giri ne hanno corso parecchi…le lunghe leve di Demare per la quarta volta tagliano primi il traguardo e al possente Sagan gli tocca stare dietro…come resta dietro il nostro Filippo ma è insieme a Viviani a Cimolai…ai migliori velocisti… è 14esimo…ha poco da rimproverarsi il giovane ficarazzese che si è già fatto notare dalla Balena…sprintare alla pari con Ulissi…con Ballerini…con Gaviria…con Hart…arrivare con Zabel Denz Oldani il suo compagno Lonardi…davanti a Nibali non è facile e Filippo ha finora mostrato che sa gestirsi…anche senza i compagni riesce a rimanere nel gruppo dei migliori mostrando margini di miglioramento…in classifica generale è 116simo…Filippo c’è e noi tutti siamo fiduciosi che il giro è ancora lungo e quindi avremo delle sorprese…

Arriverà qualche soddisfazione anche per lui…anche oggi abbiamo visto che la gamba c’è…vai Filippo vola…il Giro è tuo…la strada è tua…
…domani tappa molto impegnativa…Cesenatico-Cesenatico di 204 km…come una classica fiamminga…3800 di dislivello…identica alla Granfondo Nove Colli…se Almeida supera questa prova per Nibali sarà dura prendergli la maglia rosa

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*