Cartolina dal Giro d’Italia per Filippo Fiorelli. 11 Tappa Porto Sant’Elpidio-Rimini…

Pronti via ed è subito fuga dopo appena 20 km…ed è un sussulto… gioia ed emozione infinita…due ragazzi della Bardiani tra i 5 che tentano l’avventura…breve illusione…non è il nostro Filippo Fiorelli che dall’ex campione Cunego è dato favorito nella prevedibile volata sul lungomare di Rimini insieme a campioni del rango di Demare Sagan Viviani Cimolais Gaviria…ma i suoi compagni il debuttante Mazzucco e il siciliano Romano insieme al trentino Bais all’esperto Frapporti e il belga Armee’… i 5 resteranno in fuga fino alle porte di Rimini poi verranno mangiati uno alla volta dalla Balena del gruppo…

Giornata tranquilla e salite zero… da Macerata a Porto Recanati con la determinazione di Pozzovivo che tira come un ragazzino… si passa sotto Loreto con la sua splendida Basilica con il gruppo che controlla e i velocisti che aumentano il ritmo…

Ancona a -145 km Demare è davanti a Sagan…si contendono la maglia ciclamino… il Treno del Giro corre parallelo al litorale dove sfilano i corridori…a Giulianova i due ragazzi della Bardiani si muovono bene…riflessione…se c’era Filippo con loro forse sarebbe stata la giornata giusta…Marzocca e poi Senigaglia… la Rocca dei Malatesta sullo sfondo…Vendrame si ferma ma riprende subito…i 5 sempre in fuga passano da Fano a quasi +3 dal gruppo…

A -74 km Pesaro…e la lieve salita di Monte S.Bartolo…1° al GP della montagna è Baia 2° Mazzucco…la discesa è sicura…panoramica…a -54 km buca Pozzovivo a 70 km orari… Foder lo aiuta in un rapido recupero…

-46 km Misano Adriatico e poi Misano Monte qui il gigante belga Armee’ scappa con Bais che filano veloci…a Coriano tratto velocissimo in una rotonda una moto della corsa tampona Viviani…dolorante a una mano Elia perde quasi 1 minuto ma aiutato da tutto il gruppo della Cofidis recupera a Santo Arcangelo di Romagna…a S. Cristina Armee stacca Bais mentre i compagni di fuga sono stati ripresi dal gruppo…ma a 12 km da Rimini la Balena lo inghiotte come il belga a -6km dal traguardo…e tutto è apparecchiato per la volata sul lungomare di Rimini…

Sono 3 km di volata lunghissima…tra curve cittadine…tra due ali di folla…con il mare grigio sotto un sole pallido ravvivato dalla battaglia che si danno i velocisti con i gregari che gli spianano la strada…la Ineos con Ganna che si defila e così pure il gruppo maglia rosa che non vuole rischiare in quel mulinare di pedalate frenetiche…tra sgomitate e spallate…cambi di direzione…sterzate… è la dura vita degli uomini sprint e il nostro Filippo è lì…senza paura come un fuscello tra i giganti…ma regge il passo pesante di pistard e passisti che di giri ne hanno corso parecchi…le lunghe leve di Demare per la quarta volta tagliano primi il traguardo e al possente Sagan gli tocca stare dietro…come resta dietro il nostro Filippo ma è insieme a Viviani a Cimolai…ai migliori velocisti… è 14esimo…ha poco da rimproverarsi il giovane ficarazzese che si è già fatto notare dalla Balena…sprintare alla pari con Ulissi…con Ballerini…con Gaviria…con Hart…arrivare con Zabel Denz Oldani il suo compagno Lonardi…davanti a Nibali non è facile e Filippo ha finora mostrato che sa gestirsi…anche senza i compagni riesce a rimanere nel gruppo dei migliori mostrando margini di miglioramento…in classifica generale è 116simo…Filippo c’è e noi tutti siamo fiduciosi che il giro è ancora lungo e quindi avremo delle sorprese…

Arriverà qualche soddisfazione anche per lui…anche oggi abbiamo visto che la gamba c’è…vai Filippo vola…il Giro è tuo…la strada è tua…
…domani tappa molto impegnativa…Cesenatico-Cesenatico di 204 km…come una classica fiamminga…3800 di dislivello…identica alla Granfondo Nove Colli…se Almeida supera questa prova per Nibali sarà dura prendergli la maglia rosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*