Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Chiude il Martinetto e si aprono le polemiche

Molti giovani hanno calpestato il martinetto. Un campo che ha una storia lunga, decennale. Prima cimitero di Ficarazzi, poi trasferito nella sede di oggi. Poi campo creato dal nulla dai ragazzi che rincorrevano una palla alzando nuvole di polvere. Ogni estate tornei di calcio interminabili e  con un pubblico emozionato che urlava i propri beniamini.

Il Martinetto era un campo unico al mondo. L’amministrazione comunale di molti anni fa costruì su quel polveroso campo creato dal nulla un complesso sportivo. Si spesero centinaia di milioni di lire e si crearono due campi di calcetto ed uno di tennis. Ci vollero anni prima che ritornasse fruibile al pubblico. Restò chiuso e l’incuria ed i vandali lo fecero diventare un luogo off limits per lo sport.

L’amministrazione di Giuseppe Macchiarella, oggi candidato a sindaco alle prossime elezioni, lo affido ad una società sportiva che ne doveva curare la manutenzione ordinaria, lasciarlo aperto alle manifestazioni organizzate dal comune e affittarlo cosi come si è fatto fino ad oggi. In cambio il comune ne avrebbe riscosso un canone annuo. La società ha poi ricevuto il rinnovo ed il campo è rimasto aperto.

     

La stessa sorte è toccata alla palestra comunale ed anche lì il comune doveva ricevere un canone annuo dalla società sportiva che lo gestisce. E si arriva ad oggi. Il campo del Martinetto verrà chiuso nei prossimi giorni per manutenzione straordinaria ed ne ha la necessità visto che il campo da tennis è inutilizzabile causa frane ed il manto erboso dei calcetti versa in condizioni pessime. Però dietro questa ristrutturazione, che diciamolo tutta è necessaria, si cela, forse, una battaglia più aspra. L’amministrazione comunale sembra intenzionata a chiudere il contratto o a non rinnovarlo alla società che fino ad oggi lo aveva in custodia. Apriti cielo. Si odono le più strane voci di corridoio.

Chi dice che sembra dovuto al fatto che la società sia in debito verso il comune, ma che lo sia anche quella che gestisce la palestra comunale, dei canoni previsti annui. La lettera sembra partita. I maligni sussurrano che dietro ci siano manovre pre-elettorali visto che la società che gestisce il campo non sia della stella linea politica del sindaco. Quindi la ristrutturazione del campo è diventata l’occasione per fare i conti con la gestione dello stesso. Cosa succederà? difficile dirlo. Intanto il campo rimarrà chiuso allo sport ficarazzese e questo è un dato di fatto. Che siamo in campagna elettorale è un altro dato di fatto.

Nella foto una partita al martinetto del campionato di calcio a 5

          

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*