“Diamo Respiro”: acquistato il primo ventilatore per il CIVICO

La raccolta fondi “Dammi respiro” ideata da Lavinia Esposito ha raggiunto il suo primo step con l’acquisto del primo ventilatore polmonare  che verrà destinato al Civico per fronteggiare l’emergenza COvid-19.

E’ stato effettuato il bonifico all’azienda italiana produttrice del macchinario e presto verrà consegnato all’ospedale palermitano.

Sono state tantissime le donazioni e la raccolta fondi ha interessato anche il nostro paese. Infatti tramite le dirette streaming di “Good Morning Ficarazzi” di Giovanni Giallombardo sono stati tanti coloro che hanno aderito alla raccolta e molte le aziende di Ficarazzi coinvolte.

Felice l’ organizzatrice della raccolta fondi Lavinia Sposito queste le sue parole:

“Cari amici,
Siete davvero tanti…Impossibile ringraziarvi tutti singolarmente dunque vi scrivo da qui perché è da qui che è cominciata la campagna di raccolta fondi che ha già portato ad un primo importante risultato: ” DAMMI RESPIRO ” già oggi non è più un sogno.Non è più utopia, non è più una sola voce ma piuttosto il sussurro di centinaia di persone che senza tanti inutili clamori hanno donato per fede credendo in un bisogno reale,in una necessità impellente, in un necessario ed immediato gesto di umana solidarietà: GRAZIE.

E grazie perché oltre ogni cosa ha vinto la generosità sull’indifferenza.
L’amore per il prossimo su ogni e qualsiasi personale egoismo e posizione.
La prima battaglia è stata vinta.

Il primo obiettivo raggiunto e il primo, vero,concreto, solidale messaggio di speranza reso tangibile e materiale in un tempo così breve che quasi mi ha lasciato senza parole… senza RESPIRO.

Questi i fatti per cui oggi, ho ordinato a nome mio e di tutti voi il primo respiratore polmonare che l’ospedale Cervello di Palermo riceverà in dono da privati cittadini. Un dato bellissimo in un momento di emergenza. Un dato su cui riflettere e sul quale basare successive azioni future. Volere e potere,contro ogni preconcetto e congettura .

Volere e potere contro ogni logica sbiadita e qualunquista. Lo abbiamo voluto insieme e dunque spero che ancora insieme continueremo ad affermare il principio di una solidarietà tanto più nobile quanto più rivolta a persone bisognose e sconosciute.
L’emergenza purtroppo non è ancora finita e il nostro dovere è di andare avanti. Servono ancora aiuti.Nulla andrà perso o sprecato.
Nulla. Mentre questo flagello alla fine, ci avrà insegnato qualcosa di buono.Ci avrà fatto credere nei valori veri e nella vita.La storia di oggi sarà per certo il racconto di domani.

Un racconto che per fortuna avrà anche il suono delle vostre voci.
Questi momenti passeranno. Torneremo ad abbracciarci senza paura. Si cade e ci si rialza.

Il bene però rimane ,la memoria rimane e rimane la consolante certezza di aver agito in coscienza con il cuore. Ringrazio in modo particolare Giovanni Giallombardo, Turi buda, Sergio Quartana, Giuseppe Nangano, Mimmo Bessone e Francesca Picciurro che sono la mia squadra ,i miei amici e senza di loro nulla sarebbe stato possibile….mi hanno sopportato e supportato in tutto. E grazie ancora a tutti voi per aver reso questo sogno realtà.. Grazie ancora.

Lavinia Sposito

Nella foto sopra Giovanni Giallombardo di Good Morning Ficarazzi

Il bonifico per il respiratore:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*