Dobbiamo aiutare i nostri commercianti


.

Lo straripamento del fiume Eleuterio sabato scorso per fortuna non ha provocato feriti, ma le attività commerciali nelle vicinanze del fiume hanno subito danni ingenti.

Tra di loro alcuni sono sostenitori del nostro sito e amici di lungo periodo e la notizia dei danni ci ha lasciati con l’amaro in bocca.

Si lavora una vita per creare un’attività dal nulla e basta un attimo e la furia della natura per distruggerla.

Si pensi al nostro caro amico Dino Mezzoiuso e ai suoi figli che hanno visto l’acqua del fiume allagare la loro officina e tutta la loro attrezzatura.
Passavi dalla loro officina ed il fango accatastato davanti la saracinesca sembrava una montagna.

Oppure all’altro nostro amico Li Fonti del Vivaio Eleuterio raso al suolo dalla furia dell’acqua. Migliaia di piante andate perdute ed una vita di sacrifici e duro lavoro svanito nella notte.
Il fiume è stato devastante per il vivaio e sono stati in molti volontari a dare una mano per ristabilire magari le condizioni minime per riuscire a riaprire una piccola parte alla vendita di quel che si è salvato.

Accanto le altre attività hanno subito la stessa sorte del vivaio. L’acqua del fiume ha portato via tutto, persino container di ferro e case mobili. 
Di fronte anche l’attività del nostro amico Fanale. Il fiume in piena ha travolto il suo capannone facendo danni enormi alla struttura e portando via tutto quello che c’era all’interno.

Sembra un bollettino di guerra e c’è solo un modo per aiutare questi padri di famiglia che avevano nell’attività creata il reddito per vivere. Certamente potranno fare richiesta di aver risarcito il danno per calamità naturali, ma quanto tempo e acqua sotto il ponte dovrà ancora scorrere prima di vedere un solo euro.

Per questa ragione chiedo a voi tutti di aiutarli non con una donazione, ma con i loro servizi appena riprenderanno parzialmente l’attività.
Comprate un albero o una pianta. Fate il cambio olio. Saranno soldi ben spesi ed aiuterete una famiglia a risollevarsi da quella notte terribile.

Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*