Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Enzo Fragalà ad un anno dalla morte nessun colpevole. A Ficarazzi era il benvenuto

Enzo Fragalà nella locale sezione del Movimento Sociale Italiano era di casa. I militanti del partito e non solo lo conoscevano tutti e lo rispettavano per il suo fare calmo ed incisivo. Rappresentava per il partito di destra un punto di riferimento importante. E’ stato brutalmente ucciso lo scorso anno a colpi di bastone mentre usciva dallo studio. Riportiamo una lettera di “Occidente”: DOMANI E’ L’ANNIVERSARIO DELL’ASSASSINIO DI ENZO FRAGALA’- -LE INDAGINI RISTAGNANO, LA POLITICA TACE, LE COSCIENZE DORMONO-

*Ricorre domani il primo anniversario della brutale aggressione all’avvocato Enzo Fragalà,ex dputato d An, massacrato a bastonate davanti al Tribunale, a Palermo, a pochi metri dal suo studio, e morto all’ospedale Civico dopo tre giorni di agonia.
Alle 20, nel luogo dell’aggressione, il Consiglio dell’Ordine degli avvocati, la Camera Penale ed altre associazioni di legali terranno una manifestazione per ricordare il penalista. Lo ricordiamo qui per rendere omaggio a un uomo di destra, che della legalità e del diritto aveva fatto la propria bandiera nel corso di tutta una vita.
In questo anniversario ancor di più ci appare inconcepibile che in una società civile un uomo possa essere assassinato in modo così brutale ed è altrettanto grave che ad un anno di distanza regni ancora il silenzio sull’autore o sugli autori di questo delitto.
Le indagini sull’omicidio, condotte dai carabinieri, e coordinate dall’aggiunto Maurizio Scalia, “pare” che proseguano scandagliando dal movente personale, a quello professionale.
Accantonata quasi da subito la pista mafiosa (per motivi mai illustrati), gli inquirenti, che hanno visionato le videocamere dei negozi della zona e sentito decine di testimoni, si sono concentrati sul lavoro del professionista. Due finora gli indagati, un ex cliente e un pregiudicato, “scagionati” però dagli esami del Ris. Il killer, un uomo molto alto, col volto coperto da un casco integrale è riuscito, però, a sfuggire alle telecamere e far perdere le sue tracce.
Viene amarezzA fortissima,tuttavia, a pensare COSA NON SI SAREBBE DETTO E FATTO SE L’ASSASSINATO FOSSE STATO UN POLITICO DI SINISTRA.
Cortei, Appelli, Ricostruzioni, Teoremi, Dibattiti, Campagne giornalistiche.
L’ex-destra niente. Il centrodestra meno che niente.
Ha perso le palle e l’Anima. Ci viene da urlare.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*