Festa dell’albero: i bambini piantano 10 alberelli

I bambini della scuola elementare hanno piantato 10 alberelli forniti dalla Forestale e portati a scuola grazie a Legambiente per la giornata nazionale dell’albero. Una giornata voluta dal Ministero dell’ambiente per tutelare gli alberi che sono di vitale importanza per la nostra sopravvivenza.

L’albero è creatore di ossigeno, riduce l’anidride carbonica e con le radici mantiene il terreno fermo anche in condizioni di forte pioggia. Avere cura degli alberi e dell’ambiente significa garantire il futuro alle prossime generazioni.

Per questo è stata votata una legge che obbliga i Comuni a piantare un albero per ogni bimbo nato. Una legge ancora non applicata ma che ha un significato preciso che va oltre la mera esecuzione.

I bambini hanno letto tante belle poesie dedicate all’albero e all’ambiente ed il dirigente scolastico si è soffermato sulla necessità di garantire l’ambiente, l’albero ma anche di dimostrare che con la legalità ed il senso civico è possibile migliorare l’ambiente.

La scuola deve essere educatrice di legalità e di tutela dell’ambiente perchè altrimenti il futuro potrebbe non essere tanto roseo.

Alla fine delle poesie i volontari di Legambiente e le maestre hanno accompagnato i bambini nella piantumazione dei piccoli alberi dando una lezione di agricoltura importante. Sarà cura dei bambini mantenere in vita questi alberelli e farli crescere sani e belli.

Alla giornata dell’albero hanno preso parte il vicesindaco Fricano, il maresciallo della locale stazione dei Carabinieri e i volontari di Legambinete Bagheria. Bisogna ringraziare gli operai del comune che hanno effettuato gli scavi per la posa degli alberi e le maestre che hanno elaborato con i bambini della scuola un percorso completo sulla natura e sugli alberi dando con poesie e canti una dimensione nuova e diversa della natura che di certo penetrano meglio nelle giovani menti di questi bambini.

Ecco una piccola galleria fotografica dell’evento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*