Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Ficarazzi apre le porte a internet

[mld] ● La biblioteca comunale ha predisposto un’area multimediale che prevede tre postazioni internet, per accogliere tutti gli utenti che vogliano utilizzare programmi di videoscrittura, fogli di calcolo, database e per la lettura di cd rom, la navigazione ad internet e la gestione di messaggi di posta elettronica. L’iniziativa è stata proposta e organizzata dall’avvocato Giovanni Giallombardo, assessore alle attività sociali, che, insediato da poco più di due mesi, si spende sempre in nome della concretezza e dell’affidabilità.

D’altronde, in linea con quanto detto e sostenuto durante la propria candidatura dal primo cittadino Paolo Francesco Martorana e dalla sua famiglia politica, l’amministrazione Martorana si prepara a dimostrare la sua freschezza e la sua modernità e a offrire alla propria comunità dei servizi efficaci ed efficienti. Tutto questo significa misurarsi con le esigenze e le aspettative della comunità e in particolare dei più giovani, che cominciano a utilizzare internet sin da piccoli e non sempre possono avere a disposizione un pc proprio. Un’area multimediale in biblioteca rappresenta un servizio gratuito indispensabile per una cittadina a portata di click.

         

Non per nulla chi accede ad una biblioteca comunale deve trovarsi nelle condizioni di potere soddisfare le proprie esigenze informative ed educative e per questo l’amministrazione Martorana sta mettendo a disposizione dell’utenza tutti i mezzi e i canali di comunicazione necessari per il buon espletamento del servizio.

Alle postazioni internet può accedere qualsiasi concittadino. Gli utenti maggiorenni si sottoscrivono al servizio attraverso la presentazione del modulo di iscrizione al servizio internet. Una volta registrato per l’utente maggiorenne sarà sufficiente firmare il registro di accesso alle postazioni internet. Se invece l’utente è minorenne il modulo di iscrizione al servizio internet deve essere controfirmato da un genitore o da chi ne fa le veci, dopo aver preso visione del regolamento e delle raccomandazioni per la sicurezza dei minori in rete.

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 3)

Una volta preso atto del regolamento da parte del genitore o del tutore del minore, il personale della biblioteca non è responsabile dell’uso di internet esercitato dal minore. Tuttavia, le strutture informatiche del Comune di Ficarazzi monitoreranno e registreranno il traffico internet generato da ogni singola postazione, perchè l’uso informatico in una biblioteca deve servire esclusivamente a generare informazione e documentazione.

Non per nulla è stata già creata una blacklist per escludere l’accesso a siti internet di dubbio decoro, perchè, come ha sottolineato l’avvocato Giovanni Giallombardo, ciò che importa è la crescita sociale.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*