Ficarazzi per i senza fissa dimora

casa-senza-tettoSiamo nel periodo natalizio, tra luci e panettoni, facciamo gli auguri a chi ci vuole bene. Il nostro cuore si riempie di gioia se abbracciamo qualcuno che non vediamo da tempo. Mandiamo Sms, email e telefoniamo per gli auguri. Ci sentiamo tutti più buoni e generosi, cercando di aiutare chi è in difficoltà.

Per questo colgo l’occasione e non è la prima volta, per raccontarvi la storia di alcuni ficarazzesi che da oltre un anno dedicano il loro tempo agli ultimi, ai senza fissa dimora, a chi dorme per strada e non ha nessuno.

Questi paesani sono umili a tal punto che non vogliono che si parli di loro. Ogni santo giorno dell’anno scendono a Palermo carichi di mangiare che viene donato dalle attività commerciali di Ficarazzi e Villabate, di vestiario estivo e invernale ed in questo periodo con pasti caldi, the caldissimo e tante coperte, maglioni, pantaloni, capelli di lana, per rendere meno severo un inverno rigido per chi sta fuori e senza riparo. Sono anche armati di tanto amore e di tante parole di conforto per chi ha bisogno di tutto ma sopratutto di non sentirsi solo.

Questi paesani sono angeli silenziosi che hanno a cuore chi è emarginato dalla società, vive ai margini e durante le feste natalizie si sente più solo.

Non sono gli unici che aiutano gli ultimi. Palermo è viva su questo versante ed anche se con tante difficoltà riescono a dare supporto ai disperati.

Ficarazzi è un piccolo paese non certo ricco e queste persone che ogni giorno di sera e fino a tarda notte vanno a dare una parola di conforto a chi giace su un marciapiede come casa è qualcosa di talmente straordinario che dovrebbe essere raccontato. Loro, però, non vogliono. Non lo fanno per apparire o sentirsi migliori: lo fanno per sentirsi uguali a quei fratelli che vanno a trovare.

Un lavoro silenzioso frutto di tanto volontariato e di una necessità di donare quanto possibile. A questi paesani va tutto il mio riconoscimento e stima per un servizio importante.

Lunedi 29 dicembre alcune di queste persone andranno, come sempre, a Palermo a portare mangiare, the e vestiti a circa cento senza fissa dimora sparse per le strade della grande città.

Se volete conoscere questo servizio e donare qualcosa da portare a chi non ha nulla potete contattarmi al 328.6711871 ( Emanuele Tribuna) Serve di tutto. Anche un panettone e un pandoro potrebbero essere donati per essere distribuiti.
Se volete essere di aiuto o donare qualcosa (anche delle semplici bustine di the, ad esempio) contattateci. Farò da tramite con questi “angeli” che vanno a Palermo.

Ai tanti volontari di Ficarazzi che da oltre un anno ogni giorno scendono per i fratelli senza fissa dimora sapere che la gente li sostiene darà loro un motivo in più per continuare. Siete esempio, cari volontari, per una società più viva. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*