Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Il BlackDeadh Softair il gioco di guerra finta a Ficarazzi

(da Ficarazzi Blog su Facebook.com) Da un paio di mesi sotto iniziativa di Sandro Morici è nato a Ficarazzi il BlackDeadh Softair. I ragazzi anche se hanno da poco creato il club hanno già fatto diversi campi dimostrativi di cui l’ultimo a Cefalu’ che ha avuto ampio successo grazie alla pubblicazione dell’evento anche sul Giornale di Sicilia. Ci siamo rivolti al vicepresidente del Club Sandro Morici al quale abbiamo fatto un paio di domande per capire un po di piu’ di questo sport che ha tutte le carte in regola per diventare lo sport del nuovo millennio. Vi riportiamo passso passo tutte le domande poste al sig. Morici.
come si chiama e dove si trova il vostro club: il nome del club è BlackDeath e si trova ficarazzi.

come e quando avete fondato il club?

 il club è nato circa 5 mesi fa sotto mia iniziativa frutto delle esperienze maturate precedentemente con alcuni amici, da alcune ricerche fatte su internet (siti dedicati) vengo a conoscenza che a bagheria vi sono singoli soggetti interessati a partecipare e/o a costituire un nuovo club; dopo averli contattati passo ad incontrarli per verificare una eventuale compatibilità sociale (per evitare esaltati o altro) e sportiva che si rivela essere forte; la propaganda agli amici più cari, il passaparola generico, il profilo facebook ed un pò di volantinaggio hanno fatto il resto.

quali sono le cariche più alte del club?

 presidente, vicepresidente (io), segretario e due consiglieri (votati a maggioranza dai membri iscritti al club).

chi sono i responsabili del club?

 i responsabili ufficiali sono i soggetti che occupano le tre cariche più alte in quanto è di nostra competenza far rispettare il regolamento interno e lo statuto, occuparci del reclutamento, tenere relazioni con i nuovi iscritti, organizzare addestramenti o competizioni varie (ufficiali e non) con altri club, addestrare al movimento ed alle tattiche il resto dei membri e tanto altro; la responsabilità legale è del club nella sua totalità perchè legalmente riconosciuto mentre durante i kombat la responsabilità e del capo squadra (nominato dai membri) e del preparatore tecnico.

in poche parole spieghi questo sport?

 è uno sport dinamico che si fonda sul rispetto tra i partecipanti, della natura e sulla lealtà sportiva, è uno sport dove si sta a contatto con la natura ed in compagnia, crea affiatamento tra amici e pone le basi per una buona interrelazione tra i soggetti partecipanti ed essendo poi regolato da regole specifiche (sopratutto in gioco) da anche parecchia disciplina; sostanzialmente ci si dispone sul campo da gioco così come studiato a tavolino o negli addestramenti in campo e si fa fuoco (non si spara al di sopra della vita, colpi bassi, sono vietati gli ingaggi dalla vita in su sopratutto in corrispondenza del viso) secondo modalità prestabilite o studiate: per esempio in campo aperto si spara a raffica mentre dentro un edificio colpo singolo; il colpito si dichiarerà e terminerà il game in posizione defilata nell’attesa di ricominciarne un altro, chi non si dichiara non è ufficialmente colpito quindi ci vuole molta lealtà, comprensione ed umiltà; una precisazione è d’obbligo: il softgummer non è un guerrafondaio, non siamo pazzi scatenati pronti a muovere eserciti per belligerare con chiunque, si tratta semplicemente di passioni: per l’azione, per i film o giochi di guerra, per i corpi armati; te ne dico una fondamentale: “il softgunner gioca a far la guerra ma è sempre per la pace!”

dove fate i vostri addestramenti e in cosa consiste un addestramento tipo?

 gli addestramenti li facciamo su un campo privato poichè il comune non è in possesso di spazi demaniali da poterci concedere ma ci stiamo muovendo per ottenere autorizzazioni dagli enti appositi, per parchi o zone sottoposte a controllo diretto da parte delle autorità forestali o altro; un addestramento non è altro che lo studio di alcune disposizioni in campo delle pattuglie tipo, di particolari tecniche militari ma sopratutto molto lavoro sul campo ed in particolare: attenzione allo svolgimento del gioco (anche ai minimi dettagli e movimenti), esercizio fisico (postazioni fisse, lavori di gambe e ginocchia, resistenza ai ripidi pendii), rispetto delgi ordini impartiti dal capo squadra, esercizi di tiro a bersaglio nelle fasi di stanca; a freddo poi, a termine giocata, si procede con un post briefin nel quale si analizza il kombat e ci si confronta sia sugli aspetti positivi che su quelli negativi che dovranno essere migliorati.

modalità di reclutamento?

 per poter far parte del club bisogna iscriversi e pagare una quota annua, prima di fare ciò è obbligatorio per l’interessato partecipare ad almeno due giocate in modo da fargli provare lo sport (è inutile comprarsi un fucile e poi rendersi conto che lo sport non fa per te) e permettere al consiglio direttivo di stabilire se l’elemento in questione è socialmente compatibile con l’attività del club; per meglio intenderci: non accettiamo i rambo della situazione, non accettiamo chi fa da se e no si amalgama o non partecipa univocamente con la squadra così come chi dimostri una certa pericolosità o l’assenza di rispetto per la natura e la fauna circostante; è pertanto possibile affittare un fucile (o no se si è in possesso) e sarà il consiglio direttivo a maggioranza ad esprimersi sull’ingresso o meno di un nuovo socio; l’iscrizione è aperta anche ai minorenni (a partire dai 16 anni) soltanto sotto autorizzazione dei genitori e firma di un’apposita delibera.

le donne possono essere reclutate?

 assolutamente sì, non è uno sport maschilista e permette una buona interzione tra ragazzi e ragazze.

quali sono le regole base di questo gioco?

 la lealtà è la prima regola del softair, è il colpito che si dichiara come tale e pertanto esce dal gioco; il rispetto per l’avversario e la natura o quello che ci circonda è la seconda

è uno sport sicuro?: sicurissimo purchè vengano usati tutti i dispositivi di sicurezza necessari, primi fra tutti gli occhiali di portezione; è anche facoltà del softgunner far uso di maschere integrali, caschi integrali, paradenti, elmetti o altro; l’essenziale è avere gli occhialini, poi l’effetto del pallini è un semplice puntino rosa scuro…

che tipo di armi si usano?

 il termine tecnico delle armi è “asg” cioè “air soft gun”, sostanzialmente sono repliche fedeli di armi realmente esistenti ed in dotazione ai reparti speciali dei diversi eserciti o diversi corpi militari di ogni nazione; le asg suddette sparano pallini di diversa grammatura mediante la spinta impressa dalla compressione di un gas (Aria, Propano, CO2); i pallini, nella maggior parte della dimensione di 6mm di diametro, possono essere composti: da materiali plastici, da materiali inerti o biocompatibili; da materiali biodegradabili; il peso delle tre tipologie di pallini varia tra gli 0,12g e 0,20 – 0,28g; più rari i pallini a grammatura superiore.La compressione del gas necessario per proiettare il pallino può derivare dalla compressione, manuale o motorizzata, di un cilindro a molla oppure da serbatoi di gas precompressi,nel caso di asg motorizzate si può incorrere anche nella denominazione air electric gun (aeg); per essere regolamentari devo sparare con una potenza inferiore ad 1 joule.

quali sono i principi base che ogni clubbers deve rispettare?

 ci principi base ricalcano le regole base della disciplina: la lealtà (devo dichiararmi sempre anche se l’avversario non può saperlo di avermi colpito), rispetto sia i compagni che i superiori ma anche gli avversari, rispetto della natura e delle specie animali che si possono incontrare; il tutto alla ricerca di una buona e sana giornata di divertimento.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*