Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Il nostro Fiorelli non perdona nel finale.

Podio Badiaagnano

Il ficarazzese Filippo Fiorelli della Gragnano Sporting Club non perdona nello scatto e concludo al primo posto la gara di Elite Under 23 che si è conclusa a Badia Agnano. Il nostro Filippo è un atleta brillante che merita il professionismo e che ha tutte le carte in regola per svolgere un magnifico 2019.

E pensare che Filippo era anche caduto durante la gara e che una squadra avversaria aveva ben 5 atleti nei primi 10 e ben tre nei primi cinque posti.

Una volata sul filo del rasoio decisa dalla forza e determinazione del nostro velocista che ha saputo tenere testa alla rimonta dal secondo, Landi, in gran forma e da Smarzaro giunto terzo.

A questa gara che aveva alla partenza tra gli ospiti d’onore il professionista valdarnese in attività Rinaldo Nocentini, hanno preso parte 172 élite under 23 dei 208 iscritti mentre hanno concluso la gara in 70.

Il percorso prevedeva tre giri con lo strappo di Pieve a Presciano, quindi la salita di San Pancrazio dal versante più duro, l’ascesa di Pergine e Montelucci con circa 6 chilometri di strade sterrate. Alla distanza la selezione è stata evidente ed un plotoncino di 13 corridori ha preso decisamente la testa sostenuto dal quintetto della Zalf a caccia di una vittoria che invece è sfuggita come già raccontato. Nel finale di corsa oltre al tentativo a vuoto di Pietrobon aveva provato ad uscire anche l’umbro Corradini ma i risultati sono stati gli stessi.

Tratto da un articolo di Antonio Mannori

ORDINE DI ARRIVO: 1. Filippo Fiorelli (Gragnano Sporting Club) Km. 140, in 3h23’, media 41,374; 2. Marco Landi (Zalf Euromobil Désirée Fior); 3. Daniel Smarzaro (General Store Essegi); 4. Riccardo Verza (Zalf Euromobil Désirée Fior); 5. Andrea Pietrobon (idem); 6. Ener Reyes Rubio (Aran Cucine Vejus); 7. Aldo Caiati (Zalf Euromobil Désirée Fior); 8. Gabriele Benedetti (Mastromarco Sensi Nibali TLC); 9. Gabriele Ninci (idem); 10. Marco Frigo (Zalf Euromobil Désirée Fior).

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*