Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Il ruolo di Ficarazzi.eu

Questo blog vuole essere un punto di riferimento per il nostro paese. Non nel senso che vogliamo essere i primi a darvi notizie ed essere sempre aggiornatissimi a tutti i costi. Questo è un servizio che il mio amico Carmelo Pantano e altri fanno benissimo. Lo scopo di questo sito web, invece, vuole essere una vetrina ed un contenitori di notizie su Ficarazzi. Partendo dalle nostre tradizioni e dalla nostra storia fino ad oggi. Un po come fare un viaggio indietro nel tempo tra personaggi e luoghi che hanno segnato il paese, ma anche una rubrica che sfogli per leggere il presente. Ficarazzi non è tanto diverso da tanti altri paesini siciliani. Unico piccolo segno distintivo è la sua vicinanza con due grossi centri: da un lato Palermo, la metropoli; dall’altro lato Bagheria. Noi siamo nel mezzo e questa connotazione geografica ci influenza in molti settori della nostra esistenza. Da trent’anni sento dire a tutti che siamo il dormitorio di Palermo e viviamo esternamente.

Il grande business edilizio e la spinta dei mutui facili ha di fatto ingrandito notevolmente il centro urbano a discapito della campagna. Un boom economico e sociale di devastante impatto che ci ha resi ricchi per qualche anno.I muratori lavoravano tutti, le agenzie immobiliari si moltiplicavano e tutti erano felici e contenti. Oggi che il boom è finito siamo rimasti con un pugno di mosche in mano e un sacco di problemi in più. Perchè l’aumento del numero di cittadini crei problemi di edilizia scolastica e di integrazione sociale non di facile soluzione. Possiamo dire che Ficarazzi è una piccola isola felice, certo con tantissimi problemi, però in confronto ai paesi limitrofi siamo messi meglio.

Ecco il blog Ficarazzi.eu vuole essere un contenitore sociale e culturale che spazia in tutti gli ambiti e permetta a tutti coloro che hanno scelto di vivere a Ficarazzi o vi sono nati e cresciuti di ritrovare fatti e notizie che li accompagni nel vivere il paese o nel suo ricordo. Perso ai tantissimi miei compaesani che lavorano lontano da qui. Mi basta guardare la mattina l’ingresso della scuola materna… e capisco che i ficarazzoti sono pochi e va bene cosi…

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*