Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Inizio anno con sorpresa per Ficarazzi

discaricaIl Comune di Ficarazzi per sette giorni non potrà portare in discarica i propri rifiuti. Questo significa che qualcosa come 80 tonnellate di rifiuti prodotti dal nostro paese devono aspettare per finire in discarica.

La novità è il frutto della gestione dei rifiuti della Regione Sicilia e del Presidente Crocetta che avendo le discariche in esaurimento stanno adottando misure di tutela della salute pubblica. Unico particolare, però, da sottolineare, è che già nel 2010 si parlava delle discariche in esaurimento ma nulla è stato fatto per evitare il tracollo.

Cosa cambierà per Ficarazzi? Poco. Solo le tasche dei cittadini ne risentiranno perchè il Sindaco Paolo Martorana sarà costretto per evitare che i rifiuti rimangano per strada in questi giorni di festa di ricorrere a noleggiare mezzi per stoccare i rifiuti in attesa che si riprenda a scaricare a Catania.

Quanto costerà tutto questo non lo sappiamo con certezza, ma certamente decine di migliaia di euro. Speriamo che il Sindaco possa risparmiare. E’ il futuro che rimane incerto.

Cosa accadrà dopo?. Difficile poterlo dire. Le discariche non sono in gradi di accogliere tutta l’immondizia prodotta dalla Sicilia e bisogna trovare una valida alternativa.

Nell’ultima conferenza stampa sui rifiuti organizzata dal sindaco per il caro tassa avevamo detto che bisognava utilizzare i poteri concessi al sindaco per avviare una raccolta differenziata anche limitata al nostro territorio. Cioè chiedevamo al Sindaco Paolo Martorana di avere il coraggio cercando di spendere sempre le stesse cifre di far decollare la raccolta differenziata, sicuri del fatto che i cittadini di Ficarazzi avrebbero reagito bene all’iniziativa. Il Coinres in liquidazione con i suoi dipendenti e la nuova fase ancora in itinere non agevolano il lavoro della nostra amministrazione. Infatti la raccolta differenziata dovrebbe essere non ancorata alla vecchia gestione e in alternativa momentanea con la nuova.

Tanto le equazioni non cambiano… se il servizio cosi come è stato strutturato e con lo “zampino” della Regione costa tantissimi soldi pubblici perchè non cercare di spendere soldi per la differenziata e limitare l’uso della discarica?

Questi sette giorni con la discarica chiusa, regalo di fine anno di Crocetta e company, ci costeranno soldi delle nostre tasche. Allora, caro Sindaco, ti chiediamo di avere il coraggio di far partire la differenziata con i poteri che ti hanno conferito per l’emergenza rifiuti. Perchè il 2015 si trasformerà in un incubo per le famiglie che avranno montagne di immondizia per strada se le discariche si esauriranno.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*