Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Inseguimento a Ficarazzi e poi arrestati. Avevano fatto una rapina.

Scene da film verso le 19 di martedi scorso. Una Peugeot 307 è stata inseguita da una volante dei carabinieri della stazione di Ficarazzi. Una fuga rocambolesca la cui storia ha inizio a Portella di Mare. Nella Farmacia “Musumeci” di Piazzetta XII Gennaio i due giovani hanno fatto una rapina armati di coltello e con il volto parzialmente coperto. Il bottino dei rapinatori poco più di duecento euro. I due si sono dati alla fuga a bordo della vettura Peugeot in direzione Bagheria. Il proprietario della farmacia ha segnalato subito la rapina e con tanti dettagli. La caccia alla vettura è stata coordinata dalla Tenenza dei Carabinieri di Bagheria e con l’impiego di tre diverse stazioni dei carabinieri.

La vettura è stata intercettata nel Corso Umberto I di Ficarazzi ma i rapinatori si sono dati alla fuga inseguiti dai carabinieri lungo le strade interne del paese e procedendo per diverse volte in strade a senso unico e percorrendoli nel senso inverso.

nonostante la ruota bucata i rapinatori sono riusciti a raggiungere l’incrocio della via Meli, quasi a finire del paese, ma sono stati bloccati da una seconda auto dei carabinieri che li attendeva al passaggio.

Per fortuna nessuno si è fatto male nonostante la condotta spregiudicata dei rapinatori. Quando si sono resi conto di non avere vie di fuga i due giovani si sono arresi e sono stati arrestati.

Si tratta di Tesauro Gianluca, 21 anni e di Roberto Vitale, 22 anni, entrambi residenti a Villabate. I due sono stati portati al carcere  “Cavalacci” di Termini Imerese a disposizione del pubblico ministero.

Ecco le immagine degli arrestati:

inseguimento

 

……..

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*