Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Isole ecologiche svuotate e pulite… Qualche incivile ancora insiste.

Le isole ecologiche sono state completamente svuotate e si rientra dal gran pienone dovuto ai tanti giorni festivi che si sono concentrati nella parte finale di Aprile.

Gli operatori ecologici hanno riportato la situazione alla normalità svuotando il contenuto di tutte le isole.

Lo comunica il sindaco con un comunicato, ma è facile vedere le isole pulite.

Però ancora qualche cittadino incivile insiste nel posare rifiuti indifferenziati alla base delle isole. Un comportamento poco civile che oltre ad abbandonare rifiuti sulla strada dà veramente fastidio a chi crede nella raccolta differenziata.

Se vi fate un giro nelle strade prima della raccolta della frazione indifferenziata potrete constatare che sono in tanti a non fare correttamente la differenziata. Nei sacchetti lasciati sulle vie del paese ed in attesa di essere raccolti si intravedono bottiglie di vetro e di plastica. Una quantità infinita di piatti e bicchieri di plastica (ma non ne hanno piatti e bicchieri a casa?) e giornali cartacei.

Tutto materiale che può essere differenziato. La differenziata è necessaria, sia per ridurre i costi del servizio e, quindi, la bolletta TARI, ma anche e, sopratutto, per l’ambiente. L’immondizia sta diventando un dramma per le future generazioni ( i vostri figli).

E non mi raccontate la favola che mettono tutte cose insieme. Questa è solo la scusa di chi non vuole credere che un cambiamento è possibile. Intanto fate la differenziata e, poi, con il tempo sapremo se questa benedetta differenziata ottiene i numeri sperati e se il servizio funziona.

Quindi non avete alibi. Dobbiamo fare tutti la differenziata ed evitiamo di buttare di tutto e ovunque. L’ambiente ringrazierà ed i vostri figli cresceranno in un paese più pulito e vivibile. Buona differenziata.

Il video pubblicato sui social da parte del Sindaco:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*