la “Jolanda” di Mister Mimmo di Giglio

Preparava la formazione in cucina, sul tavolo grande tra forbici, pezze di matapollo e fodere, aghi e cotone studiava la tattica. Ci teneva a fare bella figura al Martinetto, Mimmo Giglio, grande e profondo conoscitore del calcio, una vera enciclopedia, forse uno dei pochi a capire di calcio nella Ficarazzi degli anni 60, anni ancora bui, pieni di speranza, dove il pallone era l’ultimo pensiero di chi faticava a mettere la pignata, di chi doveva mandare avanti una famiglia, ed il primo sogno, magari ad occhi aperti, di tutti quei ragazzi che crescevano guardando la Grande Inter di Suarez e Corso, le finali di Coppa dei Campioni in bianco e nero, nelle sezioni politiche o nei circoli ricreativi, lo spezzatino del calcio era lontano anni luce, altro che Sky o Premium, eravamo ancora all’età preistorica.

Come è preistorica la foto che ci riporta indietro nel tempo, in un Martinetto, camposanto sconsacrato, col terreno imbiancato
da linee imperfette, dipinte dalla mano incerta di Bastiano. Sullo sfondo l’alta “sipala” di canne che riparava dal maestrale, su cui spiccava l’alta figura di “Jair” Mezzatesta, mancata promessa locale, colpa di un tesserino strappato dalle mani da un padre burbero; sorridevano contenti, privi di pensieri, allora, Franco il “Chiacchia” e il placido Benedetto; coraggioso e a volte incosciente tra i pali Totò Farina a cui montavano la guardia in difesa il fratello Giuseppe e il piccolo Totò La Targia; caracollava senza tante mete “l’avvocato” Nino Di Cristina, mentre il Pirata Mario non perdeva un contrasto, o palla o gamba. Sognavano già il Ficarazzi dei “Grandi” i due campioncini in erba, l’indimenticabile caro Enzo Pedone e il bomber all’antica “Matarazzo“ Gaetano Morreale. E dal polveroso Martinetto ai lucidi scranni della Sala Consiliare il veloce “ragioniere” Franco Damiano e l’ex Presidente, mentore del centrocampo, Piero Lo Cascio. Tutti ragazzi di Ficarazzi, che hanno sempre dato tutto per mantenere alto il nome del nostro paese, sia nello sport che nella vita quotidiana.

  

PS: La Rubrica “Cartoline dal Martinetto”, a grande richiesta dei nostri lettori continua la pubblicazione. Se avete foto antiche portatele in redazione.

Nella foto in piedi da sinistra: L’allenatore Mimmo Giglio, Aurilio Franco, La Targia Benedetto, Damiano Francesco, Farina Salvatore, Mezzatesta Agostino;
Accosciati da sinistra: Di Cristina Nino, Cataldo Mario, La Targia Salvatore, Morreale Giuseppe, Pedone Vincenzo, Morreale Gaetano, Farina Giuseppe, Lo Cascio Pietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*