La lettera di dimissione dell’assessore Pillitteri

pillitteriCaro Sindaco,
con la presente Ti comunico di voler rassegnare, come di fatto rassegno, le mie dimissioni dalla carica di Assessore conferitami in data 05.04.2016. La decisione, frutto di un percorso di elaborazione delle dinamiche politiche locali, è stata da me presa senza alcuna costrizione, né coercizione, nell’ottica di un ampliamento della Tua squadra e della Tua famiglia politica.

Nessuna polemica e nessun rimprovero nei Tuoi riguardi, né nei confronti dei miei colleghi Assessori o dell’Amministrazione Martorana in generale, anzi ho solo motivo di ringraziarTi per l’opportunità concessami, e per la fiducia riposta, spero di fatto meritata. Ringrazio il Presidente del Consiglio e gli Assessori tutti, perché ognuno di loro mi ha accolta come si fa in una grande famiglia, accompagnandomi e standomi vicino nella difficile e machiavellica gestione della macchina amministrativa, aiutandomi con coscienza e affetto nell’amministrazione della repubblica.

I funzionari, i dipendenti e i Capi Area, il Segretario Comunale, il team dell’Estate Ficarazzese, sono state tutte figure che mi hanno sostenuta e coadiuvata, e grazie al loro lavoro e al loro prezioso aiuto credo di essere riuscita a portare avanti, in maniera dignitosa, il mio mandato.

Colgo l’occasione per rinnovare le mie attestazioni di stima e rispetto nei confronti del Corpo di Polizia Municipale del Comune di Ficarazzi, nella persona del Comandante dott. Filippo Oliveri, dell’Arma dei Carabinieri, guidata dal Comandante Roberto Chilla, e del Gruppo Comunale di Protezione Civile; a loro va il mio plauso per la preziosa collaborazione prestata e per l’esempio di legalità e onestà offerto alla Comunità Ficarazzese. Mi preme anche ringraziare tutti coloro i quali, al contrario, non mi hanno sostenuta, anzi mi hanno ostacolata, offesa e strumentalizzata, per guadagnare attenzione mediatica e politica.

È grazie a loro che, in alcuni momenti, ho trovato in me quella forza in più e lo stimolo giusto per andare avanti, anche solo per dimostrare quanto si stessero sbagliando. Una delle cose più importanti che ho imparato da questa esperienza è che amministrare è prima di tutto un onere e poi un onore; che il giuramento, che per due volte ho reso dinanzi alla Tua persona e alla cittadinanza tutta, non può prescindere dal reale rispetto e mantenimento di quanto ivi pronunciato.

Né dal concreto scrupolo e dalla coscienza che, posso dire ad alta voce, contraddistingue la Tua azione amministrativa. Per questo motivo, la scelta di rassegnare le mie dimissioni non è un modo per prendere le distanze da questa Amministrazione, anzi tengo a precisare che continuerò (come, peraltro, ho sempre fatto) a sostenere le Tue scelte politiche, sicura di poter continuare ad apportare alla Tua azione amministrativa un contributo umile ma sincero, e per quanto di mia competenza, qualificato.

Pertanto, ringraziandoTi per la fiducia riposta e per l’opportunità concessami, rassegno le mie irrevocabili dimissioni dalla carica di Assessore.
Ficarazzi, 31.05.2016.
Con stima
Avv. Maria Grazia Pillitteri

[pubblicata su ficarazziblog.it]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*