La pallavolo ficarazzese trova casa (palestra) a Porticello. Qualche speranza anche per quella di Ficarazzi

Grazie Presidente! Dalle parole ai fatti! Complimenti per i tempi, efficacia ed efficienza d’interevento del nostro Presidente Regionale Fipav Sicilia Nino Di Giacomo Presidente Fipav Sicilia , il quale ha risolto il problema interessando e coinvolgendo i vertici dell’istruzione ed il mondo politico istituzionale.

In un complesso ed astruso contesto politico e sociale nell’Isola, con successo ed ostinazione, si è fatto portatore delle esigenze delle associazioni sportive dilettantistiche, tra queste il Volley Città di Ficarazzi, penalizzate dall’incomprensibile veto normativo dell’art. 8 del MIUR che non permetteva di potere entrare nelle scuole, fuori dagli orari e attività extrascolastici.

Grazie, inoltre, al sottosegretario Barbara Floridia e i due assessori regionali Roberto Lagalla e Manlio Messina, i quali hanno promesso che quella parte del documento sarebbe stata modificata ed è stata salvata la pallavolo e tutto lo sport che si pratica nelle palestre.

”Oggi quel momento è arrivato e sono felice di comunicarvelo” dichiara testualmente Nino Di Giacomo Presidente Fipav Sicilia . Chi ha seguito le vicende sa con quanta determinazione si è discusso e fatta opposizione al protocollo per l’avvio dell’anno scolastico e chiesto in ogni sede la modifica all’art. 8 e contrariamente a quanto previsto dal dispositivo in questione, le palestre scolastiche dovevano restare nella disponibilità delle società sportive a prescindere dai colori assegnati alle regioni nel corso di questa emergenza pandemica.

Qualche piccola speranza e luce per il Volley Città di Ficarazzi, tra l’altro, costretto a ripartire da zero, dopo aver ceduto il titolo di serie C nazionale alla società etnea “Pallavolo Sicilia” ed è costretta ad emigrare altrove per fare sport.

Si rimane ancora in attesa di avere qualche notizia a Ficarazzi sebbene le notizie rassicuranti del sindaco Paolo Francesco Martorana e assessore allo sport Salvatore inducano ad avere pazienza e fiducia. Ficarazzi ha un palasport ed una palestrina (da inaugurare al più presto) ma nulla sappiamo a riguardo oltre gli sviluppi e l’interesse sostanziale fatto dal Comune. Si attendono notizie dal Dirigente scolastico e dal Consiglio d’Istituto della Scuola elementare Livatino.

Si torna, quindi, a Porticello che apre un piccolo spiraglio. Saranno orari sempre complicati soprattutto alle esigenze dei genitori, delle atlete per le esigenze spettanti alle società flavesi che hanno la priorità, tra questa la scuola nazionale di Scherma nonostante i soldi spesi dalla famiglia Comparetto insieme alla scuola Karol Woytyla di Santa Flavia alle infrastrutture!

Pazienza! Almeno, è importante per non morire, possiamo rientrare gradualmente, dopo due quasi due anni, nella piccola palestrina ,speriamo ai primi di Novembre.

Franco Comparetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*