Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

La raccolta differenziata del 2018 al di sotto del 3%. Tra gli ultimi in Sicilia

Il 2018 è l’anno in cui è cominciata la raccolta differenziata. L’appalto della raccolta urbana dei rifiuti è partita a giugno e i dati di fine anno attestano il nostro paese tra gli ultimi in Sicilia. Un poco lusinghiero trecentottantesimo posto su 390 comuni

Solo il 2,4% di raccolta differenziata, riferita all’intero anno, è un dato poco significativo per un servizio appena cominciato. Fino a Giugno la raccolta differenziata era pari allo zero assoluto ed è cresciuto fino al 7,26 dell’ultimo dato di ottobre 2018.

Certo ci aspettavamo delle percentuali molto più alte ad ottobre e in linea con quanto affermato dall’amministrazione, ma è comunque un inizio.

Ovviamente è più significativo il dato ufficiale che uscirà nel 2019. Dovrebbe essere l’anno della svolta con una percentuale decisamente più alta, ma i dati di inizio anno devono ancora essere comunicati.

Politicamente questo dato ha scatenato i social ed il Movimento per Ficarazzi ha puntato il dito sulla gestione dell’appalto e sui risultati. Secondo il Movimento si corre il serio rischio di vedere la TARI salire ancora di più, visto i risultati della differenziata.
Non si è fatta attendere la replica del Sindaco che, cosi come aveva comunicato in Consiglio Comunale, ribadisce che nel 2019 la TARI non subirà aumenti.

Per il 2018 siamo tra gli ultimi in Sicilia e questo è un dato di fatto. Considerando che è stato l’anno di inizio ci aspettiamo risultati diversi nel 2019. Se la raccolta differenziata non dovesse crescere e arrivare ad un livello superiore al 30% qualcosa nell’organizzazione del servizio andrà rivisto. Sicuramente.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*