L’editoriale. Campo sportivo UEFA: Un sogno che diventa realtà?

Oggi per la prima volta a Ficarazzi si concretizza una opportunità seria e reale per la realizzazione di un campo sportivo. Per chi ha i capelli brizzolati, o  bianchi, si tratta di una notizia che lascia il segno, la creazione di un campo di calcio è stata sempre nei sogni di tutti noi soprattutto tra gli anni 60′ e 80′ quando a Ficarazzi c’erano due squadre che militavano, ospiti di Villabate o Bagheria, in campionati federali e quel mitico Ficarazzi di prima categoria tanto decantato sulle pagine di “Controcorrente” dall’inossidabile Pippo Morreale. Allora, come adesso, esisteva soltanto il “Martinetto” con dimensioni ridotte che dava sfogo a centinaia di giovani, e meno giovani, con campionati locali che si organizzavano a ripetizione
uno dopo l’altro. Oggi, per come afferma l’assessore Salvatore Bisconti, si concretizza la possibilità, non di avere un semplice campo sportivo ma una struttura adeguata alle normative Uefa. Sui dettagli vi lasciamo all’articolo pubblicato a pagina 13.  Altro argomento in primo piano in questo numero è la lottizzazione della “contrada Pezzotto” che comporterà la realizzazione di diverse abitazioni “a villette” e una strada che collegando Via Mattarella alla strada dove c’è la caserma dei carabinieri consentirà di poter utilizzare una alternativa interna al corso principale super intasato da vetture e camion. Sull’aspetto politico ed amministrativo di questa lottizzazione non entriamo nel merito e riportiamo fedelmente le  posizioni di chi è favorevole e di chi è contrario.  Registriamo favorevolmente la realizzazione di un posto di controllo fisso, da parte della nostra polizia municipale, per il controllo dei mezzi pesanti.

—— 

Alcuni di loro, vecchie carrette, inquinano l’aria in modo inaccettabile e le sanzioni, pesantissime, sono ben accette dai ficarazzesi. Se poi alle fine questo posto di controllo dovesse fungere da deterrente e convincere gli autisti dei TIR a percorrere una strada alternativa per
evitarli non credo che a Ficarazzi qualcuno si lamenterà anche se la realizzazione di una alternativa al Corso Umberto nel nostro territorio comunale rimane l’unica soluzione reale. Vorrei permettermi di riportare l’idea di un nostro lettore che qualche mese fà ci suggerì una bella sopraelevata che corre sopra la ferrovia, non ci sarebbero espropri e con la velocità con cui adesso si fanno oggi i ponti non ci vorrebbe nemmeno molto tempo. Per come abbiamo riportato nel precedente numero di “Controcorrente” Via Meli è  tornata a doppio senso, almeno per le autovetture. Il problema rimane il traffico che in quella zona è consistente, per come ci è stato riferito dal comandante della polizia municipale sul lato Palermo di Via Meli verrà collocato un divieto di sosta permanente con zona rimozione. E’ l’unica soluzione che possa alleggerire il traffico e quindi credo sia opportuno che tutti la rispettino e che non si ragioni alla cosiddetta “ficarazzota” cioè che le regole sono buone solo per gli altri mentre per noi si va avanti “a convenienza e comodità”. Credo tra l’altro che con i problemi di cassa che ci sono al comune (vedi coinres) le multe sono bene accette così come credo che nessuno di noi voglia contribuire, con il proprio comportamento, ad impinguarle.

Errore, il gruppo non esiste! Controlla la tua sintassi! (ID: 3)

E per rimanere in tema di idee un’altra richiesta è giunta nella nostra sede in Piazza Padre Pio nel periodo in cui veniva traslato il corpo di Padre Passamonte. “Perchè – ci ha riferito un nostro assiduo lettore – non si organizza una sottoscrizione per la realizzazione di un busto marmoreo da collocare nello spiazzale antistante il castello e la Chiesa di Sant’Atanasio?”. Noi giriamo la proposta al sindaco Cannizzaro aggiungendoci “perchè quella piazza intitolata ai santi protettori non si intesta al reverendo scomparso che alla collettività ha dato sicuramente molto più dei santi protettori?”

di Michele Manna

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*