L’editoriale di Michele Manna di Controcorrente 203

Pubblichiamo l’editoriale dell’amico Michele Manna che parla della situazione in paese nei primi giorni di novembre. Lo pubblichiamo per confrontarlo con quello che sta succedendo in questi giorni. Ci capita molto raramente di iniziare la pubblicazione di un numero di “Controcorrente” con notizie sostanzialemente positive per il nostro paese.
Il “numero 203” del periodico ficarazzese non poteva che iniziare congratulandosi con tutti coloro che hanno consentito alla nostra comunità di non soffrire nessuna forma di disagio per l’ultima crisi (l’ennesima) causata dal mensile sciopero degli operatori del “Coinres” puntualmente pagati in ritardo e quasi sempre dopo giornate di astensione dal lavoro che causano le “fotografatissime” montagne di rifiuti in tutti e 22 i comune del
consorzio.
Durante l’ultima crisi Bagheria città capofila, come altri centri, è stata sommersa dai rifiuti mentre Ficarazzi è rimasta non soltanto pulita ma rispetto ai normali periodi di servizio effettuato lo è stato ancora di più. Abbiamo chiesto al sindaco di spiegarci come è stato possibile mantenere il paese pulito durante la settimana di proteste e lo stesso ci ha riferito che nel prossimo numero spiegherà ai cittadini cosa significa “stare nel consorzio”, se vale la pena uscirsene ed il futuro di questo servizio anche alla luce che la raccolta differenziata a Ficarazzi sta andando a gonfie vele come lo stesso ammette in una intervista pubblicata in questo numero.
Altra nota positiva, secondo noi, è rappresentata dal nuovo volto del corso principale dove una serie di iniziative atte a migliorarne la viabilità e la sosta stanno dando, sempre secondo noi, risultati positivi. Purtroppo fioccano anche le multe e qualcuno protesta ma si sà, per molti le regole valgono per gli altri e quando si posteggia magari davanti ad un passaggio di disabili se lo fanno altri “ci vorrebbe la galera” me se ci posteggiamo noi sono cose che “possono capitare”. Tra qualche giorno non dovrebbero più transitare tir e mezzi pesanti verso Palermo e probabilmente anche l’aria che respiriamo, passeggiando per il corso, dovrebbe essere molto più pulita. Per il resto riportiamo i movimenti politici in chiave elettorale, anche se mancano
quasi due anni alle elezioni, e le iniziative varie che interessano un po tutti, prima tra tutte l’avvio dell’attività della Caritas Cittadina. Non mancano le notizie sportive e gli immancabili ricordi firmati dall’inossidabile Pippo Morreale. Buona lettura e grazie a tutti coloro che hanno acquistato l’ultimo numero di “Controcorrente”, sarà stata la notizia del ritorno di Pino Macchiarella a far si che tutte le copie andassero vendute comunque quello che conta per noi è sentirvi molto vicini in tutte le circostanze, soprattutto in tema di contributo alla nostra attività informativa dedicata esclusivamente al nostro piccolo, insostituibile, affettuosissimo paesino di Ficarazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*