Libertà di stampa e cultura della Legalità

Questa mattina a Ficarazzi una rappresentanza degli alunni che frequentano l’Istituto comprensivo Rosario Livatino è stata impegnata nella partecipazione a questo concorso che come ci spiega l’assessore alla pubblica istruzione Marinella Curvato, è stato organizzato dalla Prefettura di Palermo in collaborazione con l’ordine dei Giornalisti di Sicilia, l’Associazione Sicilia Stampa e l’ufficio Regionale Scolastico che stamani ha visto protagonisti una delegazione di studenti dell’ Istituto Comprensivo Rosario Livatino di Ficarazzi nella produzione di un elaborato, un reportage con tanto di riprese filmate ed interviste alle autorità presenti, aventi ad oggetto la storia di un bene confiscato alla mafia e le modalità con cui lo stesso è stato restituito alla collettiva attraverso il riuso sociale.

A rispondere alle domande dei nostri alunni:
Il Giudice Simone Alecci Gip-Gup del Tribunale di Palermo, il Capitano Battaglia Comandante della Compagnia Carabinieri di Bagheria, l’On. Schillaci componente Commissione antimafia all’Ars, il Sindaco Avv. Paolo Francesco Martorana , il Dirigente Dott. Mario Veca.

Presenti inoltre l’assessore alla pubblica Istruzione Marinella Maria Curvato, gli assessori Corrao e Giallombardo, il Comandante Carmelo Sardi della Stazione dei Carabinieri di Ficarazzi e i professori referenti alla legalità Chiara Cangelosi e Marta Perna, nonché la coordinatrice prof.ssa Lidia Turco e il prof. Agostino Consagra

Fotografie Maria Pia Esposito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*