Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Manifestazione di interesse per la palestra comunale

.

Qualche giorno fa il comune di Ficarazzi ha pubblicato una manifestazione di interesse  per concedere in comodato d’uso gratuito il palazzetto dello sport “Don Nicasio Sampognaro” di via Gentile, vicino le scuole elementare Tesauro.

Il comodato d’uso  è di dodici mesi e richiede certamente delle dure condizioni alle associazioni sportive che la utilizzeranno. 

In particolare la manifestazione di interesse è rivolta alle associazione sportive con sede a Ficarazzi e che sono iscritte al Coni da almeno tre anni.

Inoltre viene chiesto che siano perfettamente a conoscenza delle condizioni attuali della palestra. Cosa che non si capisce come possano esserne a conoscenza. La domanda è spontanea: come fa una associazione sportiva a sapere le condizioni dell’immobile? ammettiamo che tutti le conoscano.

Altra condizioni è che la palestra debba poter essere usufruita dagli alunni della vicina scuola elementare. Un punto importante per gli alunni del vicino plesso scolastico dell’Istituto Comprensivo che vedrebbero garantito il diritto allo sport.

Il bando richiede anche la necessità di condividere la palestra con altre associazioni sportive stabilendo dei turni e che in mancanza di accordo provvederà ai turni il responsabile del servizio comunale.

Questo significa che chi prende in comodato d’uso la palestra debba garantire a tutte le associazioni di poter svolgere attività sportiva nel palazzetto con dei turni prestabiliti, credo ovviamente suddividendo i costi e gli oneri. Il punto non è ben spiegato, ma logica vorrebbe che chi utilizza il bene dovrebbe pagare le sue quote di spese complessive.

La stessa associazione sportiva che avrà il bene immobile comunale deve farsi carico di tutte le autorizzazioni sulla sicurezza che siano necessari. 

Penso che in questa categoria rientrano le uscite di sicurezza, gli estintori, le indicazioni delle uscite di sicurezza, i percorsi visibili al buio per instradare le persone in caso di blackout, come anche le cassette di pronto intervento e di altro necessario alla sicurezza degli atleti e del pubblico.

“di impegnarsi prima dell’utilizzo ad effettuare interventi di ordinaria manutenzione e di straordinaria manutenzione per rendere fruibile il bene”

Su questo punto inserito nella manifestazione di interesse nasce qualche perplessità. Perchè l’associazione sportiva che avrà il bene prima di utilizzarlo deve fare tutte le manutenzioni affinchè il bene sia agibile all’uso per cui è destinato. Quindi avrà il carico di garantire che lo svolgimento delle gare e degli allenamenti debba svolgersi nella massima sicurezza. Quindi, dovrà verificare che tutti gli impianti elettrici, idrici e termici, nonché le scale, le uscite e gli esterni siano agibili e idonei e che ci sia l’abbattimento delle barriere architettoniche (straordinaria manutenzione).

Il comodato d’uso prevede, poi, il pagamento di tutte le utenze e della pulizia dell’immobile come anche la custodia.

Infine, l’associazione sportiva dovrà acquisire tutte le autorizzazioni a sue cure e spese per le attività svolte nel palazzetto comunale.

Le istanze potranno essere inviate entro e non oltre le ore 12 del 4 dicembre e la valutazione avverrà il 7 dicembre. 

Quindi speriamo che le associazione ficarazzesi potranno nuovamente usufruire di questo bene immobile che era utilizzato per calcio, calcio a 5, pallavolo, ma che potrebbe ospitare tante altre discipline.

Le condizioni del bando sono dure e siamo sicuri che anche con tante difficoltà le associazioni sportive potranno partecipare e tornare a fruire della palestra. Cosi come anche i bambini della scuola elementare che tornerebbero a fare attività sportive nel palazzetto.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*