Michelangelo Balistreri e la denuncia degli aspiranti mafiosi asprensi

Una denuncia pubblica contro il pizzo. Michelangelo Balistreri da molti anni lotta a viso scoperto contro il pizzo e lo ha fatto denunciando sempre alle forze dell’ordine i tentativi estorsivi contro la sua azienda.

L’ultimo tentativo qualche giorno fa che è stato denunciato anche tramite i social network:

Comunicazione importante agli aspiranti MAFIOSI di Aspra e nuovi partecipanti al casting ” tu si que non vales”. Il sottoscritto Michelangelo Balistreri informa personalmente gli aspiranti MAFIOSI di Aspra che nonostante la vostra richiesta di pizzo del 2015 poi quella del 2020 ed ora con la visita a casa mia del 28 10 2020 di tre vostri piccoli nuovi iscritti al casting” Tu si que non vales” non riesco a provare odio per voi anzi dovete sapere che prego per voi e per le vostre famiglie affinché Cristo vi riporti alle luce e vi faccia capire il vero senso della vita.

Quando passeggio per Aspra invece di guardarmi con quegli occhi minacciosi che trasmettono solo infinità pietà siate UOMINI e sforzatevi e alzando gli occhi in cielo chiedete perdono a DIO.

Invito tutta la comunità a pregare per queste persone che ne hanno veramente bisogno. PS. Colgo l’occasione per ringraziare le Forze dell’Ordine ” Carabinieri, Polizia e Finanza per il prezioso lavoro di controllo del territorio . Grazie

La redazione del “Settimanale di Bagheria” è vicino a Michelangelo Balistreri e alla sua lotta contro il racket delle estorsione e la mafia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*