Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

“Mik Jewril e la leggenda del Crom-Ra”, la speranza immortale

Presentato il romanzo di Luigi Trapani. La speranza non muore mai, la speranza è immortale. Non si ci deve arrendere di fronte alle ingiustizie di questo mondo. E’ questo in sostanza il messaggio che salta evidente dalle pagine del romanzo Mik Jewril e la leggenda del Crom-Ra di Luigi Trapani, giovane scrittore bagherese, presentato per la prima volta domenica 10 febbraio, a palazzo Aragona Cutò.

E’ stato un pomeriggio di festa per Luigi che, circondato dall’affetto dei genitori, degli amici e della sua Francesca, ostentava sicurezza, soddisfazione per avere portato a termine questa sua prima fatica letteraria, senza però riuscire a dominare del tutto un’emozione che aveva fatto capolino sin dalle prime battute.

E che si era manifestata apertamente nel momento in cui il sindaco Vincenzo Lo Meo, congratulandosi con lo scrittore, ha riferito al pubblico che da fanciullo era stato amico e pupillo del nonno, stimato campagnolo scomparso prima che Luigi nascesse. Mik Jewril e la leggenda del Crom-Ra, come abbiamo riferito nel dare l’annuncio della presentazione, è una storia fantasy (ed. Bookprint) che prende spunto dall’origine dell’universo e mette gli angeli contro i diavoli: una storia fatta di scontri all’ultimo sangue e di vicende d’amore, in un clima di suspense e passione, che vede al centro tre ragazzi, protagonisti di un viaggio durante il quale conosceranno la paura, scopriranno l’amore e troveranno il coraggio di sconfiggere il male.

Lo scrittore mette insieme personalità contrastanti, quali il pugile (egli stesso è pugile agonista dall’età di 15 anni sotto la guida dei fratelli Martorana), lo scrittore, lo psicologo, ma che incuriosiscono e affascinano il lettore sin dalle prima pagine. A parte pubblichiamo una pagina-testimonianza dello stesso Luigi Trapani. Della recensione del romanzo si sono occupati i professori Paolo Alioto e Gaetano la Mantia.

La Mantia, che conosce Luigi sin da quando era in fasce, ha fatto un excursus della sua personalità e ha rilevato che “fin da piccolo è stato mosso da grandi ideali non disdegnando tuttavia il fascino delle piccole buone azioni quotidiane”. Entrando poi nel merito dell’opera, La Mantia ha fatto un parallelo fra i protagonisti del romanzo e quelli di taluni scrittori del passato. Ha quindi rilevato che nonostante i temi moderni trattati da Trapani, quali l’urban e il medieval fantasy, il tema di fondo è quello antico della lotta dell’uomo che si ostina a credere in qualcosa e che combatte contro i modi di pensare della società.

Paolo Alioto ha parlato della fluidità della trama e del linguaggio che spinge il lettore ad essere costantemente curioso sollecitando anche il più restio a spingersi nella lettura di una storia affascinante. ù

(Fotoservizio di Salvo Corrao) Mik Jewril e la leggenda del Crom-ra

Il libro è dedicato ai miei genitori e alla mia dolcissima fidanzata E se il mondo non iniziò con il paradiso così come i nostri padri ci hanno insegnato? Se in realtà la nostra civiltà non è la sola che esista ma che senza saperlo nell‘universo esistono contemporaneamente al nostro mondo altre dimensioni abitate? Cosa succederebbe se scoprissi che ogni giorno mentre tu vivi normalmente la tua vita, sopra e sotto di te eserciti millenari si scontrano per il destino della terra? Domande pesanti che per paura non ci facciamo ma che cadranno sulla testa di tra ragazzi che tutto ad un tratto svegliandosi troveranno una nuova realtà attorno a loro.

Un pugile, un giovane filosofo e una sognatrice attraverseranno le soglie del nostro mondo per combattere al fianco di un bizzarro professore di storia spuntato dal nulla, chi è questo strano individuo? Perché all‘improvviso un buco nero compare sopra la torre Eiffel? Che cosa succederà ai tre ragazzi alle prese con maghi , draghi , giganti , folletti che mai avrebbero creduto che esistessero ma che ora devono alcuni affrontare in apocalittiche battaglie, altri dovranno aiutare in disperate missioni.Basterà il loro coraggio?

O a volte anche i più coraggiosi scappano di fronte all’inevitabile? Un mondo magico reale quanto il nostro, 2 fazioni una che combatte per il bene supremo, l’altra per l’infimo male ognuna ha il suo campione , quello del male sta per risorgere, quello del bene è scomparso e molti dubitano addirittura della sua esistenza, il destino del professore di storia sembra stranamente legato a questo eroe leggendario. Ma a volte essere eroi significa rinunciare alla felicità per un bene più grande. Tra passione, amore, mistero, grandi battaglie e colpi di scena saranno in grado dei semplici ragazzi di fermare il corso del tempo, confutare una terribile profezia di sventura e trovare con l’aiuto del loro bizzarro professore il leggendario Crom-ra?

Luigi Trapani

Articolo di Giuseppe Fumia

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*