Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Montata una impalcatura protettiva all’ingresso del cimitero. Si potrà entrare.

.

Il Cimitero ritorna fruibile grazie ad una impalcatura montata all’ingresso che servirà da protezione contro la possibile caduta di calcinacci.

Dopo la ricognizione dei Vigili del Fuoco di Palermo il Cimitero era rimasto chiuso per impraticabilità dell’ingresso. Troppo alto il rischio di caduta di calcinacci che potessero colpire i visitatori. Una situazione che era sotto gli occhi di tutti. Sono anni che il cimitero è in condizioni strutturali precarie tanto da dover chiudere le stanze poste all’ingresso e a spostare le salme in attesa di tumulazione nella piccola chiesa al centro del cimitero.

Anche la chiesetta non è in perfette condizioni, cosi come il muro di cinta e l’imponente frontale di ingresso con la grande croce che la sovrasta.

Oggi è stata montata l’impalcatura protettiva ed il cimitero potrà essere riaperto in attesa di interventi strutturali del frontone e della costruzione dietro. Quanto tempo ci vorrà per gli interventi strutturali? Difficile da dire in una situazione economica  di profonda crisi che mette le casse comunali in perenne difficoltà.

La profonda crisi economica si rispecchia sui beni immobili comunali. La casa comunale “vecchia” è inagibile tanto da dover spostare i Vigili Urbani e la Biblioteca in altra sede. Villa Merlo ha i solai crollati  e gli esterni in uno stato pericolante che la rende non fruibile.

E se ci postiamo negli immobili scolastici la situazione non è migliore. Il secondo piano della Tesauro è chiuso, cosi come la palestra della scuola materna.

La profonda carenza di fondi per intervenire sugli immobili comunali non lascia scampo. La mancanza di manutenzione ordinaria e straordinaria provoca a lungo termine una carenza strutturale che costringe ad interventi di chiusura per il pericolo di crolli. 

Speriamo che intercettando fondi regionali o comunitari si possa intervenire per la ristrutturazione edilizia dei beni immobili comunali. Sarà una strada difficile e lunga, ma l’unica praticabile.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*