Nasce un punto d’eccellenza a Ficarazzi

Ficarazzi sta per entrare tra l’elenco dei comuni che possono vantarsi di ospitare all’interno del proprio territorio un centro direzionale e polifunzionale che rappresenta una “eccellenza architettonica” a livello sia regionale che nazionale. Tra qualche giorno verrà posta “la prima pietra”, in contrada “Gorga”, del futuro Centro Direzionale ed Amministrativo della Lega Nazionale Dilettanti, Federazione Italiana Giuoco Calcio e Comitato Tecnico Regionale Sicilia.

Attualmente la sede si trova, in locazione, in Via Ugo La Malfa a Palermo. Nel giugno del 2010 il presidente regionale della Lega Nazionale Dilettanti Sicilia, Dr. Sandro Morgana, ha dato mandato di redigere un progetto per la realizzazione di una nuova sede polifunzionale da realizzare nel territorio comunale di Ficarazzi. Ulteriore vanto per il nostro piccolo centro, risulta l’incarico di progettazione e direzione dei lavori dato all’architetto Alessandro Tribuna di Ficarazzi, il quale con professionalità, ha dato forma alle indicazioni, aspettative ed esigenze impartitegli in fase preliminare ed istruttoria dalla LND, FIGC e CTR con a capo il presidente e coordinatore Dr. Sandro Morgana.

L’insediamento, che ospiterà il Centro Direzionale ed Amministrativo, ha una superficie coperta complessiva di circa mq 1.578,25 ed è composto da due corpi di fabbrica collegati tra loro, da un sistema di collegamento verticale ed orizzontale, dalla portineria a spazi comuni come sala convegni conferenza, ad uffici, foresteria,direzione etc..

Il progetto sviluppato dall’architetto Alessandro Tribuna risulta a due elevazioni fuori terra e una porzione seminterrata destinata a deposito, ed è costituito da due corpi di fabbrica collegati tra loro in modo da formare un unico complesso edilizio con tre distinte aree funzionali indipendenti di seguito denominati: − Edificio A esistente da adeguare alle nuove esigenze avente una superficie coperta di circa mq 882,36 e un volume complessivo di circa mc 3.651,20. − Edificio B da realizzare avente una superficie coperta di circa mq 607,47 e un volume complessivo di circa mc 2.913,98.

Il complesso conterrà al suo interno il centro direzionale e amministrativo della Federazione italiana gioco calcio avente una superficie complessiva di mq 632,25, della Lega nazionale dilettanti avente una superficie complessiva di mq 631,66 e del Comitato regionale siciliano avente una superficie complessiva di mq 1.262,41, che saranno collegati ai due livelli tramite rampe di scala e ascensore comuni aventi una superficie complessiva di mq 417,44.

Il progetto ha tutti i crismi di una struttura futuristica con la predisposizione di impianti e materiali tecnologici votati al risparmio energetico, prevedendo la possibilità del recupero acque piovane, impianti solari termici e fotovoltaici, infissi di nuova generazione e tutto quanto si possa prevedere in tema di abbattimento sui consumi energetici e migliore vivibilità e fruibilità, creando anche delle aree a verde, al suo interno, per microclimi di benessere. La complessità del progetto e l’iter formativo ha richiesto un periodo di circa tre anni dalla redazione all’acquisizione di tutti i pareri e nullaosta necessari e oggi siamo alla vigilia dell’inizio dei lavori che verrà ufficializzato con la cerimonia della posa della prima pietra prevista in aprile con la presenza di molte autorità del settore. La ditta appaltatrice avrà un tempo contrattuale di 30 mesi per la realizzazione del complesso ma si auspica, nell’arco di due anni, che la nuova sede della FIGC siciliana venga completata e consegnata.

L’area interessata alla realizzazione della struttura sarà contrada ”Gorga” nella zona tra il centro commerciale “Picasso” di Villabate e Via Merlo, tra la ferrovia e l’autostrada Palermo Catania. Inizialmente l’accesso sarà soltanto dalla strada che costeggia il centro commerciale “Picasso”, con la futura realizzazione del campo sportivo molto probabilmente si realizzerà anche un accesso da Via Merlo (salendo a destra prima del ponte sull’autostrada) attraverso una strada parallela all’autostrada, già prevista nel piano urbanistico.

A parere dell’architetto Alessandro Tribuna i benefici per il nostro paese saranno rilevanti, basti pensare al ritorno in termini di indotto, di servizi e soprattutto di immagine. Il calcio in Italia è una fonte che non soffre nessuna crisi, a Ficarazzi arriveranno tantissime squadre e società sportive con giocatori, accompagnatori, giornalisti, tifosi e quant’altro. Questo porterà necessariamente ad un incremento di strutture recettive ed alberghiere nonché di ristorazione con possibilità ed opportunità occupazionali.

“Credo che si stia realizzando a Ficarazzi un volano economico crescente – afferma il tecnico progettista e direttore dei lavori- e sarà fondamentale lo spirito di iniziativa dei nostri imprenditori e commercianti nel saper prendere “la palla al balzo” per saper sfruttare un’ occasione unica ed irripetibile”. Per quanto riguarda il campo sportivo ci viene riferito che verrà realizzato a circa 300 metri di distanza dal centro FIGC, e prevede una linea di finanziamento pubblico diverso da questo progetto l’iter progettuale dovrebbe prendere il via in tempi molto brevi. Infine possiamo comunicare che chiunque fosse interessato a visionare il progetto, può farlo direttamente collegandosi al sito del tecnico progettista e D.LL. www.arch-tribuna-alessandro.it;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*