Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Netturbini senza stipendio ed il Natale sembra più cupo.

Lo sciopero del 14 dicembre ci porta a conoscenza che la ditta Roma Costruzioni srl che gestisce il servizio dei rifiuti solidi urbani nel Comune di Ficarazzi non ha pagato gli stipendi dal mese di settembre. 

Un arretrato che mette in crisi qualsiasi famiglia che sullo stipendio basa la sua esistenza. Tra poco ci sarà il Natale e se la Roma Costruzioni non verserà gli stipendi di certo non sarà felice.

Anche nel Comune di Noto la Roma Costruzioni ha il servizio ed anche lì lo stipendio è arrivato in questi giorni con ritardo. Almeno gli operatori di Noto possono fare un sospiro di sollievo.

Le cause del mancato pagamento degli stipendi agli operai sono da attribuirsi al mancato pagamento delle fatture da parte del Comune di Ficarazzi. In realtà le due cose dovrebbero essere separate. 

La Roma deve garantire per legge gli stipendi indipendentemente dalle entrate che percepisce. Si sa bene che avendo rapporti con enti pubblici i ritardi sono sempre da tenere in conto. Non si può scaricare il credito facendolo diventare debito verso gli operatori.

 Gli operatori (dipendenti) vanno pagati altrimenti se non si riesce ad onorare il debito si levano le tende. Agli operatori non resterà che adire le vie legali per la tutela di quanto dovuto.

Dall’altro lato della barricata la esigua liquidità di cassa del comune non permette di onorare le scadenze delle fatture. Perchè il Comune ha l’obbligo di tutelare i suoi dipendenti e prima di pagare i fornitori deve accantonare i soldi per le spese necessarie come gli stipendi e altro che non so di preciso.

Tolti questi soldi non rimane molto nelle casse comunali. Qualcuno ha affermato che è colpa di chi non paga la TARI. Infatti il mancato pagamento della TARI non porta liquidità nelle casse comunali. 

Le famiglie, però, in una situazione economica da quarto mondo molte volte non possono permettersi di pagare una TARI che è alle stelle. In molti casi la TARI equivale ad uno STIPENDIO ed in molti non se la possono permettere. Pagare è un DOVERE ma le amministrazioni degli ultimi quindici anni hanno portato questa tassa ad un livello inaccettabile.

La stessa BANCA d’ITALIA ha affermato che la TARI deve essere rivista e abbassata perchè troppo alta ( e si riferiva alla media nazionale che è la metà di quanto paghiamo noi)

Quindi il mancato pagamento è dovuto alla difficoltà oggettiva di poterla pagare e gli evasori in moltissimi casi (non in tutti) sono di necessità.

Alla fine a piangere le conseguenze di questo circolo “vituoso” sono gli operai (che senza stipendio dovranno pure pagare la TARI) e i cittadini che ottengono un servizio di bassa qualità. 

Speriamo che gli operatori possano ricevere gli stipendi entro Natale e passare sereni queste feste natalizie.

Auguri a tutti.

Foto Ficarazzi Oggi

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*