Pavimento rovinato, chiuso l’accesso a scuola

Il corridoi esterno che porta dal posteggio alla scuola di via dell’Aia è stato chiuso perchè i mattoni in cemento si sono quasi tutti staccati creando pericolo ai piccoli alunni del plesso scolastico. Dopo diverse segnalazioni e diverse fotografie scattati dai genitori si è deciso di chiudere il varco ed aprire il cancello della strada. Pubblichiamo la lettera che un utente su Facebook ha pubblicato nella pagina Ficarazzi Blog.
Salve giorni fa e precisamente il 12/11/2010 abbiamo ricevuto alla redazione di ficarazzi blog su facebook una segnalazione da parte della signora Francesca Varvaro che citava così “Ciao a tutti volevo condividere con tutti voi un problema che accomuna tutti i genitori dei bambini che vanno a scuola in via dell’aria.Il problema è il seguente: all’entrata dal nuovo posteggio, nn appena si entra dal cancelletto, c’è un corridoio che porta alla scuola(da sotto) e bene ci sono i mattoni (quelli rossi per intenderci)quasi tutti sollevati ,ogni mattina siamo costretti a fare attenzione per evitare di nn cadere ,ora ditemi voi cosa si deve fare per risolvere il problema ,ho già parlato personalmente e so per certo che nn sono stata l’unica, con l’asilo e la centrale, sono passate già circa 2 settimane e ancora niente, nel frattempo le pioggie peggiorano la situazione,stamattina mi sono recata al municipio speriamo bene.Spero che queste mie lamentele non rimangano solo parole e vi chiedo un aiuto.Ho l’impressione che si prenderà un provvedimento solo dopo qualche incidente, spero di no! Grazie a tutti”. Oggi a circa una settimana dalla segnalazione abbiamo constatato personalmente ed ecco a voi alcune foto.Ora volevamo soltanto sapere che interventi si prenderanno in materia e come mai dei lavori fatti solo da un paio di anni portano a questi risultati? Attendiamo qualche cenno in merito da parte di chi di competenza dato che da una settimana non si muove foglia… Si deve fare male qualcuno per intervenire.?

Alcune foto tratte da internet:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*