Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Primarie PD a Ficarazzi

Pino D’Alba, segretario cittadino del PD, ha deciso dopo tanto tempo di rilasciarci un intervista circa la situazione politica locale e nazionale.

Qual’è ad oggi la situazione del PD a Ficarazzi e nel resto del Paese?
Come tutti sanno, oggi il PD a Ficarazzi non ha rappresentanti all’interno sia del consiglio comunale che dell’amministrazione (per nostra scelta). Ma questo per noi non vuol dire che la nostra attività politica si sia fermata a maggio dello scorso anno. Abbiamo pensato di approfittare di questa “pausa amministrativa” per iniziare a costruire una solida realtà politica locale che possa aiutare la gente ad affrontare gli annosi problemi dei giorni nostri.

A livello regionale il successo del PD, con l’elezione di Rosario Crocetta alla Presidenza della Regione è stata una grandissima vittoria e oggi sta già dando dimostrazione di serietà e trasparenza (mi riferisco, per esempio, alla scelta degli assessori della sua giunta, nomi importanti che hanno dato e daranno lustro alla Sicilia, come il cantautore e scrittore catanese Franco Battiato al turismo, alla sanità Lucia Borsellino, figlia del magistrato simbolo della lotta alla mafia, lo scienziato Antonino Zichichi ai beni culturali e la giovane universitaria Nelli Scialbra, una giovane ragazza a capo di uno dei più importanti assessorati, quello all’istruzione e alla formazione professionale), abolendo i privilegi, facendo pulizia ai piani alti dell’amministrazione regionale, tagliando i mega stipendi e gli sprechi economici.

Evitando comunque di fare macelleria sociale, anzi, aiutando, concretamente, quei lavoratori, facenti parte di classi sociali meno agiate. Mai nessuno prima di lui aveva fatto tanto in così poco tempo, pertanto la speranza è proseguire su questa strada anche a livello nazionale, con l’elezione di Pier Luigi Bersani alla Presidenza del Consiglio.

Perché il 24 febbraio, a livello nazionale, la gente dovrebbe votare per il PD?
Credo che negli ultimi mesi tutti i partiti tradizionali stiano attraversando un momento di smarrimento dovuto sicuramente ad un allontanamento dei cittadini dalla politica. Esempio la mancata legge elettorale dove ci ritroveremo ancora una volta i candidati scelti dai segretari di partito.

Il PD ha creduto che con le primarie si sia data una risposta con i fatti e soprattutto una opportunità ai cittadini di potere scegliere i loro candidati cosi per come è stato fatto anche per la presidenza della regione. Nelle ultime tornate a Ficarazzi è stato predisposto un seggio con la preziosa collaborazione dei volontari del partito democratico dove è stata data la possibilità a tantissimi concittadini di esprimere liberamente il proprio consenso.

Aggiungo con orgoglio che fra gli 84 comuni della provincia Ficarazzi è tra quelli ad avere registrato un altissimo numero di votanti in tutte e quattro le consultazioni. Vorrei ricordare che con le primarie si è data l’opportunità ai cittadini di scegliere il candidato premier tra Bersani, Vendola, Renzi ed altri, si è potuto scegliere chi candidare alla camera dei deputati ed al senato senza dimenticare la scelta di Crocetta per la regione sicilia.

Per la camera dei deputati sono stati scelti candidati che molto difficilmente avrebbero trovato spazio in candidature decise dall’alto, sono stati, per esempio, bocciati nomi come D’Antoni e Mattarella deputati uscenti e scelti nomi nuovi come il sindaco di Marineo Franco Ribaudo e Magda Culotta 26 enne sindaco di Pollina entrambi fortemente voluti da Antonello Cracolici o altri nomi come Teresa Piccione della corrente del segretario Lupo e Davide Faraone della corrente di Renzi.

Come si pone, politicamente, rispetto alla linea dell’attuale amministrazione comunale di Ficarazzi?
Ritengo doveroso per quanto già detto che siamo impegnati ad osservare da fuori quanto l’amministrazione comunale stia facendo riservandoci di scendere in campo e dire la nostra nel momento in cui avremo un quadro chiaro e definitivo della situazione politica del paese con un attento esame su quanto viene attuato in base al programma presentato agli elettori

Dopo le nazionali avremo le elezioni provinciali, può anticiparci qualcosa per i nostri lettori?
Per le prossime elezioni provinciali riteniamo che, per il lavoro svolto fin’ora nel nostro comune e quanto realizzato soprattutto in occasione delle primarie del PD sia consigliabile non anticipare nulla di importante, possiamo invece riferire che stiamo lavorando in comune accordo con i gruppi che rappresentano i comuni vicini, Villabate, Altavilla Casteldaccia, Santa Flavia e naturalmente Bagheria e riteniamo che possa anche venir fuori, concordemente e per la prima volta, un nome per il PD “ficarazzese”, ma di questo ne parleremo ampiamente nelle prossime edizioni, intanto pensiamo alle “nazionali”.

Articolo di Alessio Manna

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*