Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Progetto “Salva una Vita”. Un defibrillatore al centro del paese.

Il progetto è di mettere diversi defibrillatori distribuiti nel territorio per dare il primo soccorso a coloro che vengono colpiti da arresto cardiaco.

Ficarazzi grazie ai progetti sociali avrà 4 defibrillatori nel suo territorio.

Tre sono stati installati nei plessi scolastici grazie all’iniziativa promossa da una associazione teatrale che ha devoluto gli incassi dello spettacolo e i fondi raccolti dalle aziende del territorio. Il quarto verrà installato all’esterno della farmacia Morsicato, lungo il corso Umberto I, e sarà disponibile per 24 ore. Il quarto defibrillatore è stato possibile grazie alle aziende che hanno aderito al progetto. 

Questo dispositivo è un salva vita. Perchè agire subito significa salvare una vita. Molte volte i soccorsi pur arrivando velocemente perdono troppo tempo per intervenire. Avendo un defibrillatore già disponibile nelle vicinanze vuol dire intervenire molto velocemente e salvare la vita ad una persona in attesa dell’autoambulanza.

Si spera che altri di questi dispositivi possano essere installati sul territorio.

Il prossimo passo sarà quello di organizzare a Ficarazzi dei corsi di primo soccorso e che abiliti all’uso del defibrillatore. Infatti è necessario che chi interviene abbia la conoscenza adeguata per riconoscere il caso in cui si debba utilizzare il defibrillatore. Questo è di ultima generazione ed aiuta chi interviene nei passi da seguire con una voce registrata. 

Quindi avere tante persone che siano ben preparate all’uso di questo salvavita è un requisito fondamentale per il suo successo.

Nelle scuole sono state preparati diversi operatori all’uso del defibrillatore nei tre plessi scolastici. Sempre pronti ad intervenire. 

La teca che contiene il defibrillatore nei pressi della Farmacia Morsicato sarà allarmata e video sorvegliata per evitare che qualcuno possa giocarci. 

Lo stesso defibrillatore è codificato e quindi tracciabile.

Quindi messo il defibrillatore bisogna far partire tanti corsi di primo soccorso, magari gratuiti e rendere attivi moltissimi cittadini all’uso del defibrillatore.

Foto Mimmo Bessone (Ficarazzi Oggi)

 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*