Quando l’antimafia è un mestiere

Pino Maniaci, il direttore di TeleJato la tv siciliana antimafia oggi, 25 Giugno 2012, a Radio Siani, la radio di Ercolano che trasmette in un appartamento confiscato alla camorra, nell ambito del festival dell' impegno civile. ANSA/CESARE ABBATE/
Pino Maniaci, il direttore di TeleJato la tv siciliana antimafia

Negli ultimi anni mi sono sempre più convinto che per molti l’antimafia è un mestiere e come tale deve essere salvaguardato in tutti i modi. Il caso di Pino Maniaci, direttore dell’emittente Telejato di Partinico,  non credo sia isolato, anzi. Un vecchio saggio, molto legato alla mafia, mi disse un giorno che puoi parlare male della mafia quanto vuoi basta che non gli fai perdere mille lire. Quando la mafia perde soldi diventa pericolosa e trova sempre il modo per farti male. Puoi fare nomi e cognomi, gridare allo scaldalo e tanto altro, ma non fargli perdere denaro perchè si incazzano. Il fatto di subire un atto intimidatorio non sempre è legato alle attività della mafia. Questo chi indaga lo sa bene. Per questo si usa il termine poliziesco di indagine a 360 gradi.

Il saggio credo avesse ragione. Ed il tempo che gli da ragione. Ho visto arrivare le vele della legalità nella spiaggia della Crocicchia a Ficarazzi provenienti da Aspra. Una grande manifestazione per ricordare i giudici uccisi dalla Mafia. Ad attendere le vele della legalità ci stava il magistrato Saguto. Un bel discorso su antimafia e beni confiscati portato avanti per circa quindici minuti. Tutti li ad ascoltare il magistrato e a fare fotografie. Appena entrata in macchina viene intercettata una sua telefonata che parla male della figlia di Borsellino.

Il resto è cronaca e tutti la conoscete. Chi ha il potere viene logorato dal Dio denaro. Ovviamente non penso a tutti. Qualcuno spero sia rimasto fedele al concetto di STATO e PATRIA. Non come quei Carabinieri che vendevano informazioni al clan e arrestati qualche giorno fa.

Per questo e per tanti altri fatti e nel ricordo del saggio, non mi sorprende la vicenda di Pino Maniaci. Uno dei tanti che ha venduto la sua posizione per favori e denaro. E non è necessario attendere la magistratura che faccia il suo corso per dire che il video presenta un atteggiamento mafioso. Mi piacerebbe sentire la difesa di Pino Maniaci. L’antimafia viene usata per mestiere. Pensavamo che la vicenda fosse limitata ai politici, abili manovratori e segugi del vento, che ne hanno fatto una bandiera di battaglia su molti fronti. Però mentre dei politici ti aspetti di tutto diverso è la reazione della gente a Pino Maniaci.

Quando qualcuno ha legato la piovra alla mafia è stato un genio. L’antimafia rappresenta un tentacolo della piovra. Abbiamo assistito in questi anni ha molte inchieste dove l’antimafioso era mafioso. In un gioco delle parti sfruttato dalla mafia per riciclarsi. Per garantirsi il futuro e sopravvivere allo Stato.

Se un giorno la gente smetterà di credere nelle persone veramente oneste sarà colpa anche di Maniaci. Io personalmente credo che la forma migliore per sconfiggere la mafia oltre la magistratura vera, sia l’educazione a scuola. Perchè i mafiosi di domani siedono nei banchi e durante la giovane età possono essere plasmati con un senso della Stato che può proteggerli dalle tentazioni. Per fare questo però lo STATO deve garantire a tutti lo studio ed una scuola ben preparata e non dimenticare che la manovalanza della mafia è legata alla mancanza di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*