Restituiti i beni al collaboratore di giustizia Lo Verso

La Corte di Appello di Palermo ha restituito i beni al collaboratore di giustizia Stefano Lo Verso e ai suoi familiari. La Corte di Appello ha accolto la documentazione difensiva prodotta dagli avvocati di LoVerso che dimostrano come i beni sequestrati alla famiglia fossero in realtà il frutto di attività lecite e la cui provenienza non era dovuta al riciclaggio o ai proventi dell’attività mafiosa.

Si tratta di diversi beni immobili e terreni che tornano, cosi, nella piena disponibilità del Lo Verso e dei familiari che ne avevano subito il sequestro dopo l’arresto di qualche anno fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*