Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Ritornano i rifiuti per strada

Gli operatori del Coinres sono in agitazione per il mancato pagamento della mensilità di Dicembre e l’effetto più evidente è la comparsa di cumuli per strada. Il Corso Umberto I, le entrate delle scuole e le principali postazioni sono ricolmi di rifiuti e nei marciapiedi manca lo spazio per passare. I cittadini avevano pensato che la causa della mancata raccolta fosse dovuta alla scarsa disponibilità dei giorni scorsi di gasolio per la protesta degli autotrasportatori, ma la realtà è diversa. Ad incrociare le braccia sono i lavoratori perchè le promesse dei vertici non sono state mantenute e loro hanno deciso lo stato di agitazione. Quindi nuova emergenza rifiuti proprio quando nelle case dei cittadini sono arrivate le nuove cartelle Serit con un aumento della Tarsu pari al 20 % rispetto allo scorso anno che hanno, di fatto, raddoppiato la tassa negli ultimi anni. Un passo in avanti è stato compiuto dal Comune contro gli evasori. L’Ufficio Tributi ha inviato centinaia di accertamenti ai contribuenti che avevano dichiarato meno. Il recupero delle some dovrebbe aggirarsi attorno ai 300 mila euro per il solo 2006.

Intanto l’assemblea dei sindaci deve decidere che cosa diventerà domani il Coinres. Un mostro che inghiotto mensilmente milioni di euro e che deve trovare un equilibrio. Allo studio diverse soluzioni ma gli stessi sindaci non sono d’accordo su un’unica linea da seguire. I liquidatori trovano troppe resistenze e difficoltà e la liquidazione del consorzio sembra un finale ancora tutto da scrivere.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*