Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Scompare Ciccio Tralongo, uomo di destra e grande personaggio politico ficarazzese

.

Ciccio è andato via nel silenzio della notte. Sono con le lacrime agli occhi, perchè sotto la sua ala ho fatto la mia esperienza politica da ragazzino. Quando tutti i miei coetanei e amici erano di “sinistra”, io mi appassionavo al ventennio e alla nascita difficile di una destra sociale e nazionalista. 

In lui ho visto il mentore che mi istruiva e mi raccontava. In lui avevo un archivio storico da sfruttare. In lui avevo una spalla su cui appoggiare la mia testa nei momenti difficili della mia infanzia, quando per via dei miei ideali mi sono scontrato con tanti ragazzi che la pensavano diversamente. Io esuberante ragazzo, lui tranquillo e forte, determinato e idealista.

Cosi, tu, galante e cavaliere, mi dicevi che la lotta politica si basa sugli ideali e si fa con un esempio di vita e non con la violenza fisica o psicologica. Gli ideali camminano con te. Sei tu che devi essere esempio per coloro a cui parli.

E’ buffo che alla fine dopo tanti anni devo raccontare quel fatto che mi ha allontanato dalla politica e fatto spegnere per un pò la fiamma che dentro di me ardeva forte come sempre.

Erano i primi anni novanta. Il Movimento Sociale Italiano si diceva doveva sdoganarsi dal passato. Stava per nascere Alleanza Nazionale con Fini in prima linea insieme ai tanti “delfini”.

Si era organizzato un convegno all’Hotel San Paolo dedicato interamente ai temi dell’antimafia a te tanto cari. Eravamo presenti in diversi da Ficarazzi quella mattina e tu ti eri iscritto a parlare dal pulpito.

Era venuto il tuo turno e  ti eri alzano per andare sul palco. Da lì stavi cominciando a parlare di antimafia quando il moderatore ti levò la parola perchè il tema era ben altro… era la designazione degli uomini che dovevano votare per il passaggio di “fiamma”.

Quello è stato l’ultima volta che volli partecipare alla nascita di Alleanza Nazionale. Capì da quel gesto che la deriva era tracciata e che uomini come te Ciccio Tralongo non potevano essere messi al margine perchè idealista e fermo portatore dei principi fondanti del Movimento Sociale. Tu hai continuato a sostenere Fini, mentre io perdevo fiducia in questo percorso.

Il tempo per loro era cambiato. Volevano diventare “democratici” non nel senso della parola, ma nel governare una nazione come avevano fatto i democristiani. Si apprestavano a diventare quelli che per tanti anni Tu hai insegnato a noi a “combattere” con la tua fermezza e gentilezza. Però speravi che gli ideali sopravvivessero allo sdoganamento che che alla fine i principi vincessero sull’egoismo umano. In questo hai avuto torto.

Gli anni passano e le cose cambiano, ma gli insegnamenti restano e sono vivi dentro di noi. Ti devo dire grazie perchè io da uomo di destra in te vedevo un saggio consigliere e un grande personaggio di spessore. Politico preparato e battagliero, fiero della fiamma che arde in tutti noi e che non si spegnerà mai, neanche di fronte alla morte che sopraggiunge.

Sarai insieme a coloro che con te hanno vissuto e condiviso quei bellissimi momenti e vedrai Ficarazzi dall’alto. Quella Ficarazzi che con il tuo impegno politico hai cercato di migliorare…. Grazie Ciccio, buon viaggio.

Alla famiglia le mie più sentite condoglianze. Riposi in Pace.

Nella foto al centro: Ciccio Tralongo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*