Si allarga la platea della riduzione TARI. ISEE sotto i 20 mila euro per le agevolazioni.

Il Consiglio Comunale ha deliberato una importante scelta per la determinazione delle famiglie ficarazzesi a cui ridurre il carico della Tassa sui Rifiuti. Infatti i consiglieri Marco Lo Cascio, Salvo Fontana, Marianna Monti, Elena Cicala, Pietro Domino, Vincenzo Tribuna, Enzo Lo Cascio, Stefano Morici e Gioacchino Martorana avevano presentato una mozione per la rimodulazione degli scaglioni di riduzione della tassa.

Una mozione passata in consiglio comunale e che ora diventa esecutiva. In particolare sono stati creati tre scaglioni a secondo dell’ISEE familiare:

Il primo scaglione con isee fino a 11.500 € avrà una riduzione del 100% sulla parte variabile della tassa

Il secondo scaglione con isee fino a 15 mila euro avrà una riduzione del 75% sulla parte variabile

infine il terzo scaglione con isee fino a 20 mila euro avrà una riduzione del 50% sulla parte variabile.

La quadra sui conti è avvenuta in consiglio alla presenza dei funzionari di settore e, secondo quanto affermato dai consiglieri che hanno proposto la mozione, la riduzione della parte variabile della tassa sui rifiuti, la TARI, con tetto massimo di isee a ventimila euro premia quella fascia di utenti (famiglie) che pagano la tassa.

Infatti, si presume che la maggiore evasione della tassa avviene nelle famiglie a basso reddito e che, paradossalmente, ricevono il massimo dello sconto sulla parte variabile.

Le domande potranno essere presentate entro il 20 novembre presso la casa comunale con un modulo già predisposto dagli uffici.

E’ possibile anche inviare la domanda tramite pec.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*