Download! EcosiciliaLeggi Ecosicilia in PDF

Società consortile con AMAP, i sindaci dell’area vasta incontrano Rosario Crocetta

immagine società consortile e amapSarà un incontro concreto e risolutivo sulla vicenda APS Ato idrico quello che il sindaco di Ficarazzi, avv. Paolo Francesco Martorana e altri 43 sindaci dell’area vasta hanno deciso di affrontare venerdì 24 ottobre con il presidente della Regione, Rosario Crocetta e il segretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Graziano Delrio.

I sindaci del patto di Ventimiglia adesso si stringono in un patto d’acciaio, quello che deve persuadere il presidente Crocetta a prorogare le ordinanze e a far fronte alle spettanze dei lavori, in vista del 31/10/2014, data entro la quale APS non garantirà più il servizio idrico a 52 comuni comuni dell’isola.

Secondo quanto dichiarato dal sindaco Martorana, è ora che il presidente Crocetta avvii un tavolo tecnico per la costituzione di una società consortile costituita da tutti i comuni dell’Attuale ATO idrico, che faccia capo ad AMAP.
Non per nulla, dopo attente analisi con illustri giuristi, il comune di Ficarazzi ha stabilito che la società consortile potrebbe confermare gli attuali livelli occupazionali e il rifornimento con AMAP garantirebbe un servizio idrico efficiente, grazie alla disponibilità di quest’ultima e del Comune di Palermo.

Il disinteressamento da parte della Regione Sicilia sarebbe un atto di irresponsabilità, secondo quanto sostenuto dai sindaci dell’area vasta, che è già stata presentata sul tavolo della presidenza regionale un’analisi dettagliata dei costi e delle economie la quale possa convincere Crocetta a considerare una start up, ossia un finanziamento che metta in sesto la società consortile e le permetta di andare in rotta.

Maria Luisa Domino
Ufficio Stampa – Comune di Ficarazzi

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*