Tenere pulite le spiagge è un dovere

Questa settimana si sono svolte due operazioni per tenere pulite le nostre spiagge. La prima in un tratto di litorale che non è molto conosciuto. Si tratta della parte finale del territorio al confine di Palermo.

Si chiama “i Siciliani” ed è un arenile che potrebbe essere molto più bello se non fosse per chi abbandona rifiuti a tonnellate.

In questa spiaggia Maria Pia Esposito aveva lanciato un appello per la sua pulizia. I cittadini non hanno risposto alla chiamata, ma hanno aderito delle associazioni di volontariato che hanno aiutato Maria Pia a pulire questo tratto di arenile.

Altro intervento invece, quello della Roma Costruzione che ha raccolto i rifiuti accumulati nella spiaggia della Crocicchia.

Anche qui un elevato numero di sacchetti era stato lasciato a cumuli all’uscita dalla spiaggia.

Quindi lanciamo un appello. Quando andate in spiaggia lasciate pulito. Basta riempire un sacchetto con i propri rifiuti e portarli via con sè. Personalmente quando scendo al mare e porto con me un sacchetto vuoto lo riempio di tutto quello che trovo nel posto dove mi siedo, lasciando il luogo più pulito di come l’ho trovato.

Mi faccio aiutare da mio figlio che lo prende come un gioco ed impara.

La spiaggia ed il mare è di tutto: proteggerlo e neterlo pulito è un nostro dovere; trovarlo pulito un nostro diritto.

Buona estate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*