Ultimo saluto a Giuseppe Polizzi

cerdaLa tragedia che ha colpito la famiglia Polizzi è terribile. I funerali del giovane Giuseppe travolto da un treno a Bagheria sono avvenuti ieri pomeriggio nel paese natale della mamma, Cerda, dove vivono i nonni ed i familiari, nella Chiesa Madre.

Una folla immensa ha reso omaggio al feretro del giovane che, insieme alla famiglia, viveva a Ficarazzi. La mamma è una maestra ed insegna ai bambini della scuola ficarazzese. Per l’amministrazione comunale di Ficarazzi era presente il Vicesindaco Salvatore Licciardi.

La morte di Giuseppe è avvenuta in un tratto ferroviario tra Ficarazzi e Bagheria. Giuseppe percorreva i binari, forse, per tornare a casa. Aveva deciso di prendere la strada ferrata convinto, magari, di far prima. Era sceso alla stazione ferroviaria di Bagheria, invece che a Ficarazzi. Si presume che lo stessero aspettando amici oppure che si sia addormentato sul treno e proseguito dritto alla stazione di Ficarazzi. 

Fatto sta che era sceso a Bagheria e che si sia incamminato nei binari direzione Ficarazzi. Una scelta inusuale che gli è costato la vita. Una scelta presa da un ragazzo di soli 16 anni che non ha ben compreso il pericolo che correva.

A 16 anni si fanno cose che gli adulti vedono come un azzardo, ma che in realtà per una mente ancora poco formata sul senso del pericolo sembra normale.

Cosi come farsi i selfie tra i binari. Giuseppe ha deciso che non vi era pericolo percorrendo i binari e questo lo ha portato in una strada senza ritorno. Qualcuno dice che era al telefono mentre il treno alle sue spalle avanzava e suonava. Avrà pensato che quel treno fosse nell’altro binario oppure neanche lo aveva sentito. Quella telefonata, se era in corso,però, non gli ha salvato la vita. Solo pochi istanti ed è stato travolto. Il macchinista ha tentato di fermare il treno, ma è stato un tentativo vano.

Lo scriviamo perchè nel nostro cuore speriamo che altri come Giuseppe, e sono in tanti, possano imparare da questa tragedia che il pericolo è nelle cose normali. Bisogna scegliere in modo da evitare. 

Giuseppe non sarà più con noi, ma quello che gli è successo può essere un insegnamento per tanti altri giovani e possa in futuro evitare questo immane dolore.

Alla famiglia si sono stretti due paesi interi. Ficarazzi e Cerda hanno vissuto momenti di dolore che fanno diventare il cuore piccolo piccolo. 

Il video e le foto del funerale sono di Carmelo Pantano

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*