Una sala congressi dedicata a MAurizio Lanno

In occasione del Santo Patrono, San Sebastiano il prossimo 20 gennaio alle 19, si inaugurerà la sede del nuovo comando dei Vigili Urbani in Corso Umberto I dopo un breve restauro dei locali. La  sala congresso sarà intitolata a Maurizio Lanno, vigile urbano, scomparso prematuramente qualche anno fa dopo una lunga malattia. Ricordare Maurizio è per noi di Ficarazzi.eu molto importante perché lo conoscevamo bene e, soprattutto, perché era un nostro sostenitore, sempre pronto ad aiutarci a crescere e a dispensare saggi consigli quando ne avevamo bisogno. Personalmente non mi dispiaceva incontrare per strada a Maurizio e parlare con lui di tutto ma, in particolare di giovani. I suoi occhi ti davano coraggio perché vedeva lontano e come tutti i padri di famiglia sperava che questa nostra terra, a volte maledetta ma sempre materna, potesse dare un futuro alle sue figlie e ai giovani in generale. In divisa svolgeva il suo lavoro con serenità come fosse un mandato da espletare per il dovere di dare alla gente tranquillità. Quando ci siamo uniti per creare un’associazione chiamata “Amici Siciliani” e dare la possibilità di lavorare nel sociale ai ragazzi che gli orbitavano attorno, Maurizio si adoperava come poteva, lucido anche quando la malattia lo costringeva a soffrire.

Errore, il gruppo non esiste! Controlla la tua sintassi! (ID: 3)

Per noi è stato un esempio di uomo che amava profondamente la sua famiglia in modo pieno e sincero; un agente di polizia municipale che sapeva ascoltare e risultare fermo quando era necessario un amico con cui parlare di tutto e senza mai lasciarti solo. Possiamo solo dire grazie a Maurizio e, soprattutto, grazie a chi vuole ricordarlo a futura memoria con una intitolazione che porterà il suo nome. Grazie a tutti!

Errore, il gruppo non esiste! Controlla la tua sintassi! (ID: 3)

One thought on “Una sala congressi dedicata a MAurizio Lanno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*