Una visita all’orto condiviso di Pomara

Questa mattina siamo andati a fare visita all’orto condiviso che la CODIFAS ha sviluppano in un ampio appezzamento di terra nella zona di Pomara. Obiettivo del campo è ritornare alla coltivazione della terra per ottenere frutti migliori ed economicamente soddisfacenti per la famiglia. Chiunque lo desidera ed aderendo ai principi fondatori dell’orto condiviso potrà richiedere di coltivare cento metri quadrati di terra dove è possibile piantare di tutti e utilizzare le tecniche di coltura biologiche per ottenere prodotti di altissima qualità e sopratutto molto salubri.

Infatti tra i principi dell’orto condiviso ci sono l’assenza di prodotti chimici sia fitosanitari che di concime che renderebbero i frutti della terra simili a quelli che si trovano nei banchi dei fruttivendoli.

Lo scopo dell’orto è creare una cultura del vivere sano mediante la didattica scolastica e mediante appuntamenti con i cittadini che conoscono un modo alternativo di utilizzare la terra.

Nel gruppo di ficarazzesi che sono andati a far visita all’orto anche i blogger ed i giornalisti e tante persone comuni che hanno tra gli interessi quelli di creare una economia dalla terra. Un ritorno al passato contro la Comunità Europea ed i grandi gruppi economici che tentano di monopolizzare tutto, dalle sementi all’uso dei prodotti chimici fino alla commercializzazione dei prodotti sui banchi.

orto condiviso

Foto Carmelo Pantano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*