Vittoria per l’under 14 di pallavolo femminile

under14-pallavolo

( Volley Città di Ficarazzi – Kepha 3-0 ( 25-17; 25-17; 25-12)

Non poteva andare meglio! Le vittorie fanno sempre bene danno morale ed autostima! Cosi le sconfitte alle fasi di sbarramento quando fanno…crescere! La squadra under 14 del Ficarazzi ha dimostrato non solo con la vittoria e la prestazione ordinata contro le giovani coetanee normanne cefaludesi di aver fatto progressi come gioco corale bensì ha evidenziato un ordine nei fondamentali di base e costruzione globale verso le bande d’attacco grazie ad un gioco molto semplice ed efficace. A volte la semplicità paga perché è figlia di poche regole chiare e concise.

Avversario, il Cefalù, evidentemente più potente dal punto di vista fisico. La pallavolo premia, tuttavia, l’audacia, la tecnica veloce e potente e soprattutto la voglia di emergere di chi sa tramettere le proprie passioni come fuoco sacro. Le ragazze incominciano a capire il linguaggio del loro allenatore e, conseguentemente, la particolare morfologia delle ragazze normanne non ha scoraggiato il Ficarazzi, tra l’altro, formato da ragazze esili e dai muscoli ”cavallini” come si evince dalla prova positiva di Martina Lannino e l’esordio di Martina Mercurio, la piccola “Pocha Hontas” insieme ad una emozionatissima e concreta Ilenia Galifi dimostratesi affidabili nel particolare contesto al clima di gioco.

Per le altre, sia Franco Comparetto che, Pietro Bologna hanno registrato alcune criticità prendendo appunti per correggere alcune disattenzioni in vista di prove sicuramente più impegnative in campionato specialmente il 30 novembre, alle ore 17,00 a Trabia contro le giovanissime della Raimondo Lanza.

Bene anche Gaia Piccolo ed Elisa Cammarata con la timida Serena Dongarrà e la stessa Giulia Dalba dalle quali si aspetta una graduale maturazione tecnica. Bene con qualche certezza in più, in regia, la piccolissia Morena Militello , figlia dei mini volley nei vari campi della provincia palermitana, la naturale predisposizione coi fondamentali di base. Ragazze che hanno passione e voglia di emergere vista la costante presenza agli allenamenti.

Un voto e nota di merito stasera a Rebecca Scelta (2005) oltre e Daniela Furia (2005 che crescono visibilmente assumendosi responsabilità. Non entrata Sofia Cassata e si aspetta il suo esordio ufficiale la prossima volta. Infine, Giulia Marino della quale, tra l’altro, parliamo spesso sottendendone la capacità, freddezza ed equilibrio, qualità difficili di questi tempi.

Sostanzialmente, da quest’ultima è sopraggiunta la differenza in attacco di banda e soprattutto al servizio flottante risultato efficace ed efficiente e letale per l’avversario normanno arresosi alla potenza del servizio ficarazzese.

( la 1^ foto l’under 14 del Ficarazzi vincente contro Kepha 2.0)

Articolo di Franco Comparetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*